Oriente e occidente

Oriente e Occidente

Rassegna cinematografica
spazi geografici e spazi simbolici: Oriente e Occiddente

Il cinema è come uno specchio in cui il mondo si riflette; ma il cinema è anche sogno, è invenzione. Realismo e fantasia nel cinema si toccano, fino a fondersi: il cinema può mostrarci il riflesso di un mondo e allo stesso tempo farci ritrovare l'immagine di un mondo credibile. Nessun'altra arte è stata mai legata alla realtà come il cinema.

Il Centro Servizi Interculturali Fairuz ha ritrovato nello strumento cinematografico il mezzo espressivo ideale per parlare di integrazione culturale, di incontro fra culture, di dialogo interculturale. Nel corso degli anni di attività il Centro ha spesso dedicato eventi o momenti di approfondimento a opere e autori che hanno costruito nuovi modi di fare cinema in relazione alla propria terra e alla propria cultura.

In realtà il concetto di 'Occidente' non esiste separatamente da quello di 'Oriente' né dal punto di vista geografico né dal punto di vista culturale, inoltre pur dando per scontati confini certi - sia geografici che culturali - tra Oriente e Occidente, vi sono stati e tuttora vi sono, molti Occidenti e molti Orienti, né i confini possono mai essere considerati definitivi, dato che la loro determinazione dipende da una serie di fattori storici, politici, economici e linguistici, tutti caratterizzati da una loro intrinseca e complessa pluralità di dinamiche. La differenza diventa allora più che altro simbolica, forse si potrebbe parlare addirittura di violenza simbolica, tanto che si rischierebbe una “occidentalizzazione dell'Oriente” o una “orientalizzazione dell'Occidente”.

Il nostro lavoro di ricerca ci ha permesso di individuare cinque aree di sviluppo delle nuove tendenze del cinema orientale - cinema cinese, cinema coreano, cinema arabo, cinema iraniano e cinema indiano - che ognuno con uno sguardo diverso ci mostrano un cinema “non solo fatto a misura degli occidentali”. Ognuna delle sezioni sarà introdotta da una breve presentazione a cura di esperti e si articolerà in tre film per ogni area scelti fra i più rappresentativi del nuovo cinema orientale e dell’orizzonte culturale che fa da sfondo alle rispettive aree geografiche.

La rassegna verrà realizzata in parte a Cagliari e in parte nel territorio di Carbonia-Iglesias, in sincronia con altre iniziative attinenti, di promozione della lettura, organizzati da associazioni e istituzioni culturali locali.
Parallelamente alla rassegna verrà realizzato un intervento allargato alle scuole elementari di via Caboni e via Garavetti a Cagliari e nella Scuola Elementare di Dolianova, tramite un laboratorio di educazione interculturale con gli audiovisivi “ la casa dell'amico” che ha l’obiettivo di promuovere e diffondere in ambito scolastico il linguaggio cinematografico e gli strumenti del cinema, favorire la diffusione di film di qualità per bambini e ragazzi, far riflettere gli studenti su tematiche di identità, diversità e antirazzismo.

Consulta la locandina

Contatti
Centro Servizi Interculturali”Fairuz”
e-mail: Info@fairuz.it
cell. 339 8467495-340 6240648

Visualizza tutti gli appuntamenti del giorno | Appuntamenti in vetrina
Consulta gli appuntamenti per mese