Ce.D.A.C., circuito teatrale regionale sardo

Uno, nessuno, centomila

"Uno, nessuno, centomila", romanzo scritto tra il 1909 e il 1925, è tra le opere più conosciute di Luigi Pirandello.
Il protagonista di questa vicenda è Vitangelo Moscarda, al quale un giorno la moglie Dida fa notare di avere il naso pendente a destra, facendogli scoprire che le persone a lui vicine hanno un'idea della sua persona completamente diversa da quella che lui ha di sé. Scopre di non essere più "uno", ma di essere "centomila" prospettive diverse e quindi "nessuno".
Da qui nasce la volontà di cambiare la propria immagine e l'uomo inizia, attraverso azioni incomprensibili che sfiorano la "follia", a ribellarsi. I comportamenti sempre più bizzarri lo portano ad allontanarsi dalla moglie e da tutti gli amici che lo circondano e un giorno decide, al fine di evitare ulteriori scandali, di vendere tutti i suoi averi e di aprire con il ricavato un ospizio per poveri dove si fa ricoverare, allontanandosi definitivamente dalla realtà.

Di Luigi Pirandello
Regia Orlando Forioso
Con Ruben Rigillo, Fernando Pannullo, Fulvia Carotenuto, Nunzio Caponio e Michele Bonè
Scene Marc Lamerant
Costumi CNT di Vincenzo Canzanella
Musiche Bruno Coulais, Carlo Faiello e altri compositori degli anni '20 e '30
Produzione Media Aetas Teatro di Napoli / U Svegliu Calvese

Martedì 20 gennaio, ore 21
Teatro delle Palme di Arzachena

Lo spettacolo è inserito all'interno della programmazione del Ce.D.A.C., Circuito Teatrale Regionale Sardo, da 22 anni riconosciuto dal Dipartimento dello Spettacolo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali come il referente per la distribuzione degli spettacoli teatrali nell'Isola, opera in collaborazione con l'Ente Teatrale Italiano.

Consulta la sezione Ce.D.A.C.

Per informazioni contattare il numero verde 800 88 11 88

Visualizza tutti gli appuntamenti del giorno | Appuntamenti in vetrina
Consulta gli appuntamenti per mese