ABQ: mechanical extension in four arithmetic operations a Serrenti

Un'Isola in Festival

Altra intensa giornata di spettacolo con gli appuntamenti del progetto del Mibac "Un'Isola in Festival" promosso dalla Regione Sardegna che coinvolge le 8 province, realizzato dal teatro Lirico di Cagliari.

Appuntamento sabato 1 novembre, ore 11.00, presso il cimitero di Domusnovas con il recital dell'Associazione Musicale Giuseppe Verdi "Il giardino della memoria".
Interpreti: Simeone Latini: attore
Progetto artistico di: Stefano Carboni.
Regia: Stefano Carboni.
"Il recital, rappresentato negli spazi cimiteriali, consta di una lettura di testi poetici di autori di tutti i tempi, aventi come tema la riflessione sulla morte come condizione umana.Gli interventi musicali, ora solistici, ora per complessi a fiato, alternano e/o accompagnano le letture dei testi, favorendo una più profonda e viscerale introspezione dell'animo umano attraverso l'espressione dell'immortalità del sentimento artistico.L'intervento coreutico consente una tangibilità visiva del tema del rapporto dell'uomo con la morte attraverso il "ricordo" nella musica e nella poesia".

La rassegna prosegue a Serrenti, ore 20.00, presso il Teatro Civico, con lo spettacolo di danza "ABQ: mechanical extension in four arithmetic operations" della Compagnia OOFFOURO/N.P.A. Officina Ouroboros.
"ABQ è la prima tappa del progetto "From Quad to Zero" che si sviluppa durante il periodo 2006-2009 in India, Cina e Iran. Partendo dallo studio di sequenze e pattern di movimento di danze classiche del sud dell'India, ma anche traendo ispirazione da uno studio sulla matematica vedica, ABQ interroga la relazione tra il numero e i processi di composizione coreografica. Questa indagine conduce la formazione all'incontro con Quad, opera di Samuel Beckett, attraverso uno studio dettagliato del concetto di "zero" e una serrata indagine sulle sue origini. Lo spazio dell'azione è un quadrato disegnato sul pavimento del palcoscenico su cui un danzatore articola il movimento attraversando le diagonali ed evitando continuamente il centro, come se fosse una zona pericolosa: esso diventa il grado zero, un oggetto spaziale vuoto in cui è impossibile qualsiasi movimento. Con una leggera oscillazione, il pendolo al centro del palcoscenico scandisce il tempo e la velocità dell'intera composizione".

A Scano di Montiferro, alle 20.30, presso il Teatro Teatro "Nonnu Mannu" si tiene "Bestie Feroci {Operina Musicale Modulare}" proposta dall'Associazione Culturale Teatro dallarmadio
Progetto artistico di: Fabio Marceddu e Antonello Murgia
"Lo spettacolo è una "sinfonia-mosaico" in quattro moduli per due voci, una chitarra classica e un pianoforte in miniatura. Si tratta di una sorta di "blob" musicale che si avvale del potere di tutta la musica, trovando negli accostamenti tra mondi opposti il cardine dell'intero percorso. Non c'è tempo per pensare, la musica trascina tutti in un vortice dal quale è difficile sottrarsi, i repentini e insoliti passaggi temporali e stilistici producono nello spettatore significati diversi. La performance è divisa in quattro moduli musicali, intermezzati da "ponti modulari" nei quali i cantanti-attori rivisitano parte del patrimonio musicale contemporaneo e non. Il primo modulo, Bestie feroci introduce lo spettacolo, mentre il secondo, Il Paese dei Balossi, il terzo, Passione e Guerra, ed il quarto, Risvegli, sono apparentemente scollegati e possono vivere autonomamente, ma si incastrano perfettamente creando un climax quanto mai sorprendente e avvincente."

A Lanusei l'Associazione Balletto Classico città di Porto Torres propone "Coppelia", presso il Teatro Tonio Dei.
Progetto artistico di: Giuseppina Perantoni.
"Coppélia, ou la Fille aux Yeux d'Email (Coppélia o La ragazza dagli occhi di smalto) è un balletto pantomimico in tre atti andato in scena per la prima volta all'Opéra di Parigi il 25 maggio 1870 con Giuseppina Bozzacchi nel ruolo principale. Eugénie Fiocre interpretava la parte di Frantz "en travesti."La coreografia é di Arthur Saint-Léon su musica composta da Léo Delibes. Il libretto é di Charles Nuitter e Arthur Saint-Léon tratto da un racconto di E.T.A. Hoffmann dal titolo Der Sandmann (L'uomo della sabbia) pubblicato nel 1815. Le scene sono di Charles Cambon, Edouard Despléchin e Jean Baptiste Lavastre e i costumi di Paul Lormier".

Sinnai ospita la Compagnia Ananche che propone lo spettacolo "Incontri per caso... Rimbalzi 1"
"L'associazione culturale Ananche da anni intraprende una ricerca teatrale che si basa sulla rappresentazione di conflitti, proponendo la condivisione di risoluzioni collettive.In Incontri per caso... Rimbalzi 1 vi sono storie che si accavallano, che sgomitano per essere raccontate. Storie di esseri umani che di fronte a una precipitosa caduta rimbalzano inneggiando alla vita. Ananche, la cieca necessità: sarà lei a scegliere..."

Il Cineteatro delle Terme di Sardara ospita "Sweetwater jazz band" della compagnia Gruppo Cultura Ogliastra.
"Un quintetto di straordinari virtuosi capitanati dal trombettista e trombonista americano Michael Supnick propone un excursus storico lungo cent'anni in occasione dell'anniversario del primo disco di jazz registrato nel lontano 1908. La Sweetwater Jazz Band , dedicata a Louis Armstrong, si ispira allo stile delle piccole orchestre che si incontravano nelle strade di New Orleans. Queste parate musicali, le "street parade", venivano utilizzate per le feste pubbliche come il "Mardì Gras", per le manifestazioni e a scopo pubblicitario: l'arrivo o la partenza di un battello, campagne elettorali, l'apertura di un nuovo locale o un matrimonio. "

La Compagnia A.S.D. Ballet Center Accademy mette in scena a Arzachena, teatro Le Palme, "Terra mia" per il progetto artistico di Claudio Rocco.
Uno spettacolo basato sulle musiche dei cantautori sardi, che vede i Danzatori dell'Isola esibirsi come protagonisti in passi a due, assoli e coreografie miste.

Prosegue a Guspini la Rassegna del Cinema Etnomusicale presso il Cinema Teatro Murgia.
Consulta il programma
Consulta la locandina

Contatti
Un'Isola in Festival
email: ufficiostampafestival@gmail.com

Visualizza tutti gli appuntamenti del giorno | Appuntamenti in vetrina
Consulta gli appuntamenti per mese