Carnevale di Oniferi

Carnevale di Oniferi

Protagonisti del carnevale oniferese sono "sos Maimones" maschere tipiche caratterizzare dal volto annerito con la fuliggine ricavata dal sughero bruciato. Momento particolarmente suggestivo è la vestizione di "sos Maimones" che si svolge all'interno di "su pinnetu", capanna in pietra tetto di frasca.
La figura maschile indossa l'abito tipico del pastore sardo in velluto con camicia bianca senza colletto, "cambales", e su bonette, ovvero un cappello in velluto. La figura femminile, impersonata da soggetti maschili, integra l'abbigliamento con scialli o "su freseddu", con gonne e "su muccadore nigheddu" (fazzoletto nero) che viene legato sul tipico berretto.
Le maschere fanno il giro del paese portando in groppa ad un asino su Maimone, girando di casa in casa, caricando "sas bertulas", bisacce tessute in orbace, di ricchi dolci carnascialeschi quali: "cathas", "rujolos" e ogni altra leccornia che, insieme al vino versato nella damigiana raffigurante il fantoccio Maimone, possa servire a far festa.

Domenica 10 febbraio
Chiusura del Carnevale con Pentolaccia in piazza per bambini ed adulti.

Consulta la sezione Carnevale di Oniferi

Per informazioni contattare il numero verde 800 88 11 88

Visualizza tutti gli appuntamenti del giorno | Appuntamenti in vetrina
Consulta gli appuntamenti per mese