Antonio Ballero. Lo sguardo fotografico del pittore

Lo sguardo fotografico del pittore

È visitabile sino al 30 marzo, presso gli spazi dell'ex Tribunale di Nuoro, la mostra "Lo sguardo fotografico del pittore", promossa dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Nuoro, in collaborazione con la Presidenza della Giunta Regionale, la Fondazione Banco di Sardegna, l'Istituto Superiore Regionale Etnografico. Si tratta della prima esposizione tesa a presentare la ricerca condotta sul versante fotografico, a oggi inedita, del pittore Antonio Ballero (Nuoro 1864-Sassari 1932).

Sono esposti circa 100 scatti riprodotti in grande formato, selezionati fra gli oltre 500 dell'Archivio Ballero, in maggioranza centrati sulla Nuoro di fine '800 e del primo ventennio del '900.
Al fine di presentare al grande pubblico la completezza della figura artistica, il corpus fotografico è stato affiancato nella parte iniziale della mostra da una sintetica selezione di dipinti e disegni a china, aspetti complementari di un artista che agli esordi è stato anche letterato.
Il catalogo, edito dalla Ilisso, si avvale di un'approfondita quanto appassionata lettura critica dello scrittore Marcello Fois e contiene anche, in un regesto finale, tutti gli scatti presenti nell'Archivio.
Centrato sulla Nuoro di un secolo fa, il progetto allestitivo dell'Arch. A. Cuccu è orientato a suggerire, quale impressione d'insieme, gli interni domestici di un salotto borghese Belle Èpoque, periodo congeniale alla città originaria e alla personalità del fotografo.
Il percorso espositivo prende il via dalle sezioni introduttive (biografica – con documenti originali – e pittorica), per entrare nel vivo della mostra fotografica con lo sviluppo di alcuni temi: la via Majore, arteria di congiunzione fra il mondo dei pastori (Santu Predu) e quello dei contadini (Séuna); il vecchio mercato all'aperto in piazza Cavallotti (oggi San Giovanni) con i suoi frequentatori estemporanei (venditrici/ori dei paesi del circondario) e il portico dei macellai; il mercato nuovo sul corso Garibaldi; la cattedrale di Santa Maria della Neve, osservata anche all'interno; il quartiere di Séuna con le basse casupole e la vecchia chiesa delle Grazie; le case a torre di Santu Predu; i "vicinati" di quartiere fra i quali Sos sette fochiles; la colonia infantile di
Solotti e le funzioni religiose sul Monte Ortobene e ancora scorci, personaggi e gli amici cari: Sebastiano Satta, Montanaru e Francesco Ciusa.

Galleria fotografica




Ingresso libero.
Orario: dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle ore 16.00 alle 19.30.
Lunedì chiuso.

Consulta la locandina
Consulta l'invito
Consulta il pieghevole

Contatti
Ex Tribunale
piazza Santa Maria della Neve
08100 Nuoro
tel. 0784 33033 - 0784 216792

Visualizza tutti gli appuntamenti del giorno | Appuntamenti in vetrina
Consulta gli appuntamenti per mese