Pinacoteca Giuseppe Altana

Ozieri, Pinacoteca Giuseppe Altana

Tipologia: Arte moderna e contemporanea

Informazioni
Indirizzo: via Alcide De Gasperi, 2 - 07014 Ozieri
Tel. +39 079 787638
Ente titolare: Comune di Ozieri
Ente gestore: Comune di Ozieri - Istituzione San Michele
Orari:
LU-DO su prenotazione
Biglietto:
Intero - euro 3,00 - adulti
Ridotto - euro 2.00 - minori
E-mail: segreteria.istituzione@comune.ozieri.ss.it - promozione.istituzione@comune.ozieri.ss.it
Sito web: www.welcometozieri.it/joomla/musei/pinacoteca-cittadina-giuseppe-altana

Il museo
La pinacoteca cittadina “Giuseppe Altana”, collocata nei locali della ex Centrale Elettrica a cura dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Ozieri e dell’Istituzione “San Michele”, espone una selezione di circa 70 opere dell’imponente collezione d’arte del Comune.
Si tratta di un nucleo di opere pittoriche e scultoree selezionate ed allestite da Mario Lai e Michele Calaresu, appassionati cultori d’arte locali. Molte di queste opere sono il frutto di diverse donazioni effettuate negli ultimi anni da alcune persone legate affettivamente a Ozieri, tra cui ricordiamo le famiglie Marras, Tinu e Cocco. L’allestimento tiene conto dell’esigenza di valorizzare al meglio i più importanti pittori ozieresi; pertanto i visitatori potranno ammirare la “Sala Giuseppe Altana”, le “Sale Pietro Tinu”, le “Sale prof. Vincenzo Marras” e le sale di arte contemporanea.
Tra le opere esposte si segnalano quelle di artisti ormai noti a livello internazionale, come Battaglia, Ceccobelli, Cotani, Di Stasio, Galliani, Panzino, Passa, Pinelli, Pizzi Cannella, Ricci, Tacchi e Lai, e di importanti esponenti dell’arte otto - novecentesca sarda, toscana e umbra (come Somelli, Mazzaccherini, Valori ed altri)

Perché è importante visitarlo
Oltre a conservare un’importante collezione di opere d’arte e costituire un importante spazio espositivo, che ha ospitato e ospiterà mostre temporanee, la ex centrale elettrica rappresenta uno dei più importanti esempi di archeologia industriale della Sardegna.
L’edificio ha ospitato la prima centrale elettrica operante in Sardegna, in seguito adibita a pastificio. Al suo interno conserva alcuni macchinari che testimoniano la sua storia.

Servizi
Visite guidate.

Vedi su mappa