Septima Europe Tabula, 1482

Septima Europe Tabula, 1482



Tecnica
Carta a stampa a colori, incisione in legno.

Autore
Niccolò Germanico

Titolo, edizione, anno
Septima Europe Tabula, in Ptolomeus Claudius, Cosmographia, Ulma, 1482.

Descrizione
Nord in alto; dimensioni h x b foglio mm 405 x 579, incisione non individuabile, disegno mm 279 x 494 / 452.
Si tratta di un incunabolo. La carta era inserita nella Cosmographia di Tolomeo pubblicata ad Ulma nel 1482 dall'editore Leonardo Holle. Le tavole, incise su legno da Johannes Schnitzer di Arnheim, sono opera di Niccolò Germano, monaco, cosmografo e astrologo tedesco, vissuto in Italia nella seconda metà del XV secolo dove operò una lunga e complessa rielaborazione delle carte tolemaiche pervenuteci in tre diverse redazioni.
L'edizione completa conteneva 32 carte derivanti dalla terza redazione del Germano: 27 tradizionali e 5 tabulae novae, queste ultime però desunte da altri cartografi. Il testo è nella traduzione latina di Jacopo Angelo da Scarperia.
La carta presenta una semiologia piuttosto rudimentale: l'orografia è ottenuta attraverso delle fasce oscure colorate di marrone e limitata, per quanto riguarda la Sardegna, ai soli Menomeni Montes, e per la Sicilia, all'Etna, disegnato con le tradizionali fiammelle. I fiumi sono rappresentati con una doppia linea colorata internamente di azzurro, i mari semplicemente dal colore.