Tabula Mo(de)rna Italiae, 1525

Tabula Mo(de)rna Italiae, 1525



Tecnica
Carta a stampa in bianco e nero, incisione in legno

Autore
Martin Waldseemüller

Titolo, edizione, anno
Tabula Mo(de)rna Italiae, tavola 35 in Claudii Ptolomei Geographicae enarrationis libri octo Bilibaldo Pircheymhero interprete ..., Strasburgo, 1525.

Descrizione
Nord in alto; dimensioni h x b foglio mm 373 x 503, incisione non individuabile, disegno mm 276 x 398; Scala Miliar. Italiae.
Tavola appartenente all'ultima edizione tolemaica di Strasburgo, ristampa di quella del 1513. Le tavole sono 50 come nell'edizione del 1522. L'opera fu curata dall'umanista francone Bilibaldo Pirckheymer, che tradusse ex novo il testo latino, sostituendo così quello di Jacopo Angelo. La carta è la stessa realizzata dal Waldseemüller per l'edizione del 1513, che però venne ridotta nel formato e molto semplificata a partire dall'edizione del 1522.
Essa rappresenta la parte meridionale dell'Italia, la Sardegna e la Sicilia. Nella penisola mancano però i toponimi e qualsiasi altra indicazione, mentre maggiore attenzione viene prestata alle due isole, il cui profilo costiero risulta migliorato rispetto alle carte precedenti, nonostante il loro interno vuoto e lo scarso numero di toponimi costieri. Il verso della carta riporta una indicazione per il lettore: Tab. mo. Italiae Corsicae et Sardiniae. De his fatis dictum est in tabula sexta et septima Europae Ptolomei, ad quas avidus lector recurrat, ribadendo ancora una volta la stretta dipendenza da Tolomeo e dalla sua opera, con la quale è ora possibile effettuare un confronto e instaurare un dialogo.