Carbonia abitato di Monte Sirai

Carbonia, Parco archeologico di Monte Sirai


Informazioni
Indirizzo: SS 126 - 09013 Carbonia - località Monte Sirai
Cell. +39 345 7559751
Ente gestore: Società Cooperativa Sistema Museo Carbonia - SiMuC
Orari:
Ottobre-Marzo
LU-DO 09:30-16:30
Aprile-Giugno, Settembre
MA-DO 09:00-19:00
Luglio-Agosto
LU-DO 09:00-20:00
La biglietteria chiude un’ora prima della chiusura del sito.
Biglietto:
Intero - euro 6,00 - adulti
Ridotto - euro 5,00 - minori da 6 a 12 anni, classi scolastiche, adulti oltre 65 anni, gruppi oltre 25 persone, titolari Carta Giovani
Cumulativo intero - euro 15,00 - adulti, comprende la visita al Parco Archeologico Monte Sirai, Museo di Paleontologia e Speleologia E.A. Martel, Museo Archeologico “Villa Sulcis”, Parco Urbano di Cannas di Sotto, Museo del Carbone
Cumulativo intero - euro 10,00 - da 13 a 65 anni, comprende la visita al Parco Archeologico Monte Sirai, Museo di Paleontologia e Speleologia E.A. Martel, Museo Archeologico “Villa Sulcis”, Parco Urbano di Cannas di Sotto
Cumulativo ridotto - euro 9,00 - minori da 6 a 12 anni, scolaresche, disabili, accompagnatori, Soprintendenza, membri ICOM, comprende la visita al Parco Archeologico Monte Sirai, Museo di Paleontologia e Speleologia E.A. Martel, Museo Archeologico “Villa Sulcis”, Parco Urbano di Cannas di Sotto
Gratuito - minori sino ai 6 anni, disabili, accompagnatori, Soprintendenza, membri ICOM
La biglietteria chiude un’ora prima della chiusura del sito. La validità dei biglietti cumulativi è di 60 giorni.
E-mail: carbonia@sistemamuseo.it - villasulcis@libero.it
Sito web: www.carboniamusei.it/it/parco-archeologico-monte-sirai - www.comune.carbonia.su.it/musei-e-parchi-archeologici/item/1705-il-parco-archeologico-di-monte-sirai

Il contesto ambientale
L'insediamento sorge a pochi chilometri dalla costa, su un pianoro a 191 m s.l.m. È in posizione strategica, di controllo del bacino minerario dell'Iglesiente e della valle del Cixerri, raccordo tra il Sulcis e le fertili pianure del Campidano. L'insediamento subcostiero si trova in una regione ricca di risorse minerarie e a diretto contatto con numerosi siti nuragici.

Descrizione
Il Parco archeologico comprende numerosi monumenti, dal Neolitico fino all’età punica, fra cui i resti dell’abitato di Monte Sirai, le fortificazioni di età fenicia e il nuraghe Sirai.
Monte Sirai, centro urbano probabilmente fondato dai Fenici di Sulky o di Portoscuso, risulta stabilmente abitato già attorno al 730 a.C. L’abitato, composto da edifici disposti su quattro isolati costituite da vani articolati attorno ad una corte centrale, santuario e necropoli mostra tangibili tracce di stratificazione archeologica fino al definitivo abbandono del pianoro verso la fine del II secolo a.C. (110 a.C.), probabilmente a causa della repressione dell'attività di brigantaggio ad opera degli eserciti romani.

Servizi
Bookshop, laboratori didattico-educativi, visite guidate.
Per i laboratori didattici e le visite guidate al Nuraghe Sirai è necessaria la prenotazione anticipata.

Consulta le pagine
Abitato di Monte Sirai
Fortificazioni fenicie di Nuraghe Sirai
Museo Archeologico "Villa Sulcis"
Museo di Paleontologia e Speleologia E. A. Martel
Museo del Carbone

Storia degli scavi
Gli scavi archeologici, iniziati nel 1963 da Sabatino Moscati e Ferruccio Barreca, sono tuttora in corso a cura di Piero Bartoloni.

Bibliografia
P. Bernardini, "Le origini di Sulcis e Monte Sirai", in Studi di egittologia e di antichità puniche, 4, 1989, pp. 45-66;
P. Bartoloni, "Monte Sirai: genesi di un insediamento", in Incontro "I Fenici", Cagliari, Regione Autonoma della Sardegna, 1990, pp. 31-36;
P. Bartoloni-S.F. Bondì-L.A. Marras, Monte Sirai, collana " Itinerari", Roma, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, 1992;
P. Bartoloni, "L'impianto urbanistico di Monte Sirai nell'età repubblicana", in Atti del X Convegno di studio "L'Africa Romana" (Oristano, 11-13 dicembre 1992), Sassari, Gallizzi, 1994, pp. 817-829;
P. Bartoloni, La necropoli di Monte Sirai, Roma, Istituto per la civiltà fenicia e punica, 2000;
Monte Sirai. Le opere e i giorni, a cura di P. Bernardini, C. Perra, Carbonia, 2001;
P. Bartoloni, "Monte Sirai 1999-2000. Nuove indagini nell'insula B", in Rivista di Studi Fenici, 30, 2002, pp. 41-46;
P. Bartoloni, Monte Sirai, collana "Sardegna archeologica. Guide e Itinerari", Sassari, Carlo Delfino, 2004.

Come arrivare
Dalla SS 130 da Iglesias si prende la SP 126 in direzione di Sant'Antioco. Oltrepassato lo svincolo per Carbonia, al km 17 si svolta a d. e si seguono le indicazioni. La strada prosegue lungo il fianco del monte fino al pianoro sommitale. L'area archeologica è dotata di strutture ricettive e ampio parcheggio.

Vedi su mappa