Il Teatro Lirico di Cagliari presenta il programma per l'XI edizione del Festival di Sant'Efisio

Maurizio Pietrantonio, Sovrintendente del Teatro Lirico di Cagliari, ha presentato questa mattina il programma del IX Festival di Sant'Efisio assieme al Sindaco di Cagliari Emilio Floris, al Direttore Artistico Massimo Biscardi e all'Assessore al Turismo del Comune Gianni Giagoni. Il Maestro Pietrantonio ha ribadito l'impegno del Teatro Lirico di Cagliari nel garantire "malgrado i tagli al bilancio, una rassegna all'altezza della tradizione e delle aspettative del pubblico cagliaritano".

Il Festival, che si svolgerà dal 16 aprile al 4 giugno per la festa patronale del capoluogo sardo, apre con "Semën Kotko", opera in conque atti con musica di Sergej Prokof'ev, realizzata in collaborazione con il Teatro Mariinskij di San Pietroburgo. L'opera, mai prodotta nel teatri occidentali, fu messa in scena per la prima volta al Teatro Stanislavskj di Mosca il 20 giugno 1940 ma, nonostante l'indiscusso valore musicale, fu bandita nell'Unione Sovietica perchè non in linea con i rigorosi canoni estetici del regime dominante. "Semën Kotko" sarà eseguita in lingua originale russa con sopratitoli in italiano il 22 (con diretta radiofonica Euroradio su Rai Radio Tre), 24, 26, 28, 30 aprile, 2 e 4 maggio. L'allestimento cagliaritano si avvale per la regia di Yuri Alexandrov, già apprezzato dal pubblico cagliaritano nel 2000 per la messinscena di "Čerevički (Gli stivaletti)" di Čajkovskij e per la direzione d'orchestra di Alexander Vedernikov, direttore musicale del Teatro Bolshoi di Mosca che inaugurò la scorsa stagione con "La leggenda della città invisibile di Kitež" di Rimskij Korsakov.
L'opera "Semën Kotko" sarà presentata nel corso di una conferenza aperta al pubblico, giovedì 16 aprile dal musicologo Giovanni Gavazzeni.

Il Festival prosegue con un recital del pianista Ludovico Einaudi il quale, lunedì 27 aprile alle 21, si esibirà per la prima volta al Teatro Lirico di Cagliari con un concerto dal titolo "Divenire", dedicato al suo album registrato nel 2006.

Il 3 maggio, fuori abbonamento, il Teatro Lirico di Cagliari propone una serata dedicata all' "Opera nelle parafrasi e nelle trascrizioni pianistiche" in cui Francesco Nicolosi eseguirà brani di Sigismund Thalberg e Franz Liszt.

In un concerto su musiche di Niccolò Paganini e Ludwig van Beethoven, l'8 e il 9 maggio, si esibirà l'Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari diretta da Marko Letonja e accompagnata dal violino solista di Sayaka Shoij, dal soprano Doriana Milazzo e dalla voce recitante di Claudio Gioè. In apertura di serata, in prima esecuzione assoluta, è in programma una nuova commissione del Tetaro Lirico di Cagliari affidata al giovane compositore Francesco Sntonioni ed intitolata "Gli occhi che si fermano".

Il secondo appuntamento con l'opera, dal 29 maggio al 7 giugno, è con il ritorno del dittico verista "Cavalleria Rusticana" di Pietro Mascagni e "Pagliacci" di Ruggero Leoncavallo.
Entrambe le opere saranno interpretate da artisti internazionali: Ildiko Komlosi sarà Santuzza, Francesco Anile sarà Turiddu, Amarilli Nizza sarà Nedda, Piero Giuliacci interpreterà Canio, il ruolo di Tonio sarà affidato a Gevorg Hakobyan che interpretà Fedor ne "La leggenda della città invisibile di Kitež".
L'allestimento delle due opere è del Teatro Massimo di Palermo, la regia è curata da Lorenzo Mariani, le scene e i costumi da Maurizio Balò, la direzione d'orchestra è affidata a Marko Letonja.
Le due opere, "manifesto" del Verismo musicale, saranno presentate dal critico musicale Daniele Spini in una conferenza nel foyer di platea del Teatro Lirico di Cagliari, lunedì 25 maggio alle 19.

L'IX edizione del Festival di Sant'Efisio si concluderà giovedì 4 giugno alle 20.30 con il recital di Maurizio Pollini con l'interpretazione del Libro I di "Il clavicembalo ben temperato" di Johann Sebastian Bach.

All'interno del Festival sono previste due conferenze di approfondimento e studio: "Ballets Russes 1909-2009: l'impresa, l'arte, il mito" affidata ad Ada d'Adamo e "L'uso politico delle figure storiche nell'opera lirica e nella letteratura dell'Ottocento: il mito di Bruto e Lorenzino de' Medici", affidata a Francesca Russo.

Promossa ed organizzata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, l'XI Settimana della Cultura, da sabato 18 a domenica 26 aprile, prevede anche quest'anno la partecipazione del Teatro Lirico di Cagliari con l'organizzazione dell'opera lirica "Semën Kotko", concerti, spettacoli musicali, visite guidate e mostre in collaborazione con il Conservatorio Statale di Musica Giovanni Pierluigi da Palestrina e l'Associazione Italia Nostra di Cagliari.

Il foyer di platea del Teatro Lirico di Cagliari ospiterà, dal 21 aprile al 7 giugno, la mostra "Piccolo atlante della Sardegna – La collezione Soddu-Tanda": opere d'arte sarda contemporanea realizzate da diversi artisti dai più noti che hanno fatto la storia della Sardegna, ai meno noti ad un gruppo provenienti da altre regioni.

Sabato 2 e domenica 3 maggio, il Teatro Lirico di Cagliari partecipa alla manifestazione "Cagliari Monumenti Aperti" con visite guidate a teatro, realizzate in collaborazione con il Conservatorio Statale di Musica Giovanni Pierluigi da Palestrina e l'Associazione Italia Nostra di Cagliari.

Per maggiori informazioni su orari e date è possibile contattare il numenro verde 800 88 11 88.

Consulta la sezione Teatro Lirico di Cagliari

elenco completo