Fuoco di Sant'Antonio

Fuochi di Sant’Antonio in concorso a Nuoro

I fuochi di Sant’Antonio sono tanti, ma solo uno può vincere. Parte anche quest’anno a Nuoro il concorso “Su focu e’ Sant’Antoni prus bellu”, ormai alla terza edizione, che sceglierà il fuoco di . Sant’Antonio più spettacolare. Non basta, infatti, accendere un falò nel proprio rione per rispettare l’antica tradizione del carnevale barbaricino.

Per aggiudicarsi il premio di 500 euro, messo in palio dall’assessorato al Turismo del Comune di Nuoro, è necessario che il fuoco sia “maestoso” e “richiami le antiche tradizioni del quartiere”. La giuria del premio, che il 16 gennaio (giorno della festa di San’Antonio) visiterà fuoco per fuoco, valuterà anche il senso di ospitalità del quartiere verso “s’istranzu” (gli stranieri, i visitatori) e la capacità di organizzare attività collaterali al fuoco, culturali, musicali o di altro genere.

Al concorso possono partecipare i cittadini nuoresi purchè riuniti in gruppo, le comunità parrocchiali, i comitati di quartiere e le associazioni culturali del capoluogo barbaricino.
Vanno rispettate però alcune regole per essere ammessi al concorso: la domanda di partecipazione, da ritirare presso il “Servizio Turismo” del Comune di Nuoro (Via Dante, 44), va consegnata a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune (dalle 10.30 alle 13 e il martedì e il giovedì dalle 15.30 alle 17.00) o inviata via fax allo 0784 216798 oppure via mail a turismo@comune.nuoro.it entro e non oltre le ore 13 di martedì 15 gennaio.

Consulta la sezione Carnevale di Nuoro

elenco completo