Nuoro, Ospedale Sanatoriale Cesare Zonchello

Nuoro, Ospedale sanatoriale "Cesare Zonchello"

Informazioni
Indirizzo: viale della Repubblica, 3 - 08100 Nuoro

Il contesto ambientale
L'ospedale è situato in una zona verde dietro il colle Biscollai, scelta dopo che una commissione sanitaria aveva scartato Aritzo, Fonni e Macomer perché meno elevati di quota rispetto al capoluogo barbaricino e quindi ritenuti meno salubri rispetto alla destinazione originaria a tubercolosario.

Descrizione
Il progetto è all'architetto Ghino Venturi, già autore dell'ospedale "Costanzo Ciano" di Livorno (1929-31), anch'esso costruito con padiglioni autonomi.
Il sanatorio di Nuoro, progettato a partire dal 1930, ma finalmente inaugurato in parte solo nel 1939, si sviluppa infatti per padiglioni autonomi comprendenti i servizi generali nel livello più basso dell'area destinato ad amministrazione, direzione ed ambulatori, i due blocchi per degenti differenziati per sesso, immersi nel verde, e, infine, la chiesa.
È evidente la rinuncia agli aspetti decorativi in favore di linee essenziali e funzionali. A tale proposito sono decisamente interessanti i padiglioni per gli ammalati, formati da corpi a pianta semipoligonale riuniti in linea tramite balconi tondeggianti, che hanno lo scopo di garantire il massimo di aerazione e di sole, particolarmente importanti nella terapia degli ammalati di tubercolosi, allora particolarmente diffusa.
La chiesa, consacrata nel 1938, ha un curioso, altissimo pronao dorico sormontato da un timpano spezzato e oculi per l'illuminazione.

Storia degli studi
Una rassegna degli studi si trova nella bibliografia relativa alla scheda nel volume della "Storia dell'arte in Sardegna" sull'architettura otto-novecentesca (2001).

Bibliografia
F. Masala, "Le città sarde nel Ventennio", in Le città di fondazione in Sardegna, a cura di A. Lino, Cagliari, Cuec, 1998, p. 193;
F. Masala, Architettura dall'Unità d'Italia alla fine del '900, collana "Storia dell'arte in Sardegna", Nuoro, Ilisso, 2001, sch. 92.

Galleria fotografica


Come arrivare
Dalla SS 131 si giunge al bivio per Nuoro per proseguire, dopo lo svincolo, per circa 4 km fino ad arrivare in città.