Logo Regione Autonoma della Sardegna
I BENI CULTURALI DELLA SARDEGNA
sardegnacultura  ›  luoghi della cultura  ›  catalogo beni culturali  ›  attività

Attività

Oliena, Sa Sedda 'e sos Carros
Oliena, Sa Sedda 'e sos Carros
Il Catalogo dei beni culturali della Regione Sardegna è andato costituendosi anche e soprattutto attraverso la fattiva collaborazione di soggetti che a diverso titolo si occupano di beni culturali, come risulta evidente dai singoli progetti che ne scandiscono l’attività.
Villaperuccio, MenhirIndagine conoscitiva
Si tratta del primo progetto avviato dalla Regione in base alla Legge Regionale n. 1 del 07.02.1958.
Siliqua, Polveriera MotoreCatalogazione patrimonio archeo-industriale
Alla fine del 1996 si avvia la catalogazione del patrimonio di archeologia industriale per rispondere all’esigenza di dare attuazione alla Legge Regionale n. 29/1994
Copertina CatalogoCatalogazione beni demoetnoantropologici
Nel dicembre 1998 viene avviato un censimento preliminare delle fonti inedite di interesse demoetnoantropologico
Isili, CoperchioSICPAC
Con il SICPAC vengono attivati interventi di revisione su limitati lotti di schede informatizzate e una campagna di nuova catalogazione
PortoTorres, lucerna a voluteCorpora
Il progetto nasce con l’intento di offrire una panoramica ampia e aggiornata della produzione artistica e artigianale delle civiltà che si sono avvicendate nell’Isola
Melkiorre Melis, notturno ad Orgosolo (63)Bando POR 2007-2013
Con i fondi dell’Unione Europea la Regione Sardegna ha affidato con un bando pubblico la realizzazione di campagne di nuova catalogazione e di riversamento di schede pregresse su tracciati ministeriali.
Patrimonio culturale della Sardegna