Sardegna Cultura
Logo Regione Autonoma della Sardegna

Carte des Bouches de Bonifacio, 1823

Carte des Bouches de Bonifacio, 1823
Carte des Bouches de Bonifacio, 1823




Tecnica
Carta a stampa in bianco e nero, incisione in rame.

Autore
Mr. Hell Capitaine de Frégate

Titolo, edizione, anno
Carte / des Bouches de Bonifacio / Levée et Dressée en 1821 et 1822 / Par Mr Hell Capitaine de Frégate, Chevalier de S. Louis et de la Légion d'Honneur, / Chargé du Travail Hydrographique de l'IIe de Corse / Secondé par MM. T Deloffre et A.e Mathieu Lieutenans de Vau Chevaliers de la Légion d'Honneur / A. T. Allegre et E. Lapierre Enseignes de Vaisseau. / Publiée par ordre du Roi / Sous le Ministère de Son Excellence M.le Marquis De Clermont-Tonnerre / Pair de France, Secrétaire d'Etat au Dèpartement de la Marine et des Colonies / Au Dépot-général de la Marine / en 1823, tavola n. 104 (3), 1823.

Descrizione
Nord in alto; dimensioni h x b foglio mm 655 x 1.000, incisione mm 655 x 968, disegno mm 603 x 932.
La carta è il frutto dei rilevamenti effettuati per conto del Ministero della Marina Francese da un gruppo di esperti durante una campagna di indagini e rilievi condotta tra il 1821 e il 1822. Il gruppo di carte realizzato dal capitano Hell e dai suoi collaboratori ha per oggetto le coste settentrionali della Sardegna.
Disegnatore della carta è A. Mathieu Lieutenant de Vaisseau; incisore Ambroise Tardieu, ed è scritta da Besançon. Essa rappresenta le Bocche di Bonifacio. Il titolo è inserito in un cartiglio ovale privo di decorazioni. Il rilievo è reso con tratteggio a lumeggiamento zenitale, i fiumi sono segnati con un tratto scuro che si sdoppia nei pressi della foce. La vegetazione è individuata da tanti piccoli ciuffi d'erba e da alberelli stilizzati. In alcuni punti è segnalata la profondità dell'acqua, le cui quote sono misurate in piedi di Francia.
In basso a sinistra è inserita una piccola veduta della costa della Corsica. Sul lato sinistro della carta, all'interno di una cornice, sono forniti una serie di avvertimenti utili per l'approdo.




© 2018  Regione Autonoma della Sardegna