Tergu, Chiesa S. Maria, mensola

Patrimonio storico-artistico

Il patrimonio storico-artistico schedato è costituito da 12278 schede di diversa tipologia:
• opere d’arte di proprietà pubblica non statale, quali dipinti mobili e affreschi, sculture, ecc. Una sezione consistente del materiale presente è relativo alla Collezione di opere d’arte di autori isolani raccolta dalla stessa Regione Sarda.
• oggetti d’arte minore e artigianato di proprietà pubblica non statale, quali mobili, complementi di arredo, pannelli decorativi, monili, strumenti e oggetti d’antiquariato, ecc. Una raccolta significativa è costituita dagli oggetti di artigianato artistico commissionati ad artisti sardi dall’I.S.O.L.A. ente, attualmente soppresso, della stessa Regione Sardegna;
• stampe e matrici d’incisione quali stampe, manifesti, cartoline, etichette, ecc.;
• decorazioni ed elementi architettonici di interesse storico-artistico connessi ad edifici di proprietà degli enti locali, delle diocesi nonché di proprietà privata come portali, capitelli, architravi, lapidi, ecc.;
• numismatica, quali monete e medaglie;
• arte ambientale, murales e street art, localizzati su tutto il territorio isolano, la cui documentazione costituisce attualmente il più completo censimento esistente su queste tipologie di bene culturale strettamente connesso al paesaggio, non solo urbano, in molti casi con forte valenza identitaria e sociale: i temi dei muralisti spesso riflettono le tradizioni locali, ma anche la vita politica e sociale delle comunità. Sono da segnalare le installazioni ambientali di Maria Lai a Ulassai, le opere pittoriche e installative di Pinuccio Sciola presenti capillarmente sul territorio, la “Galleria del Sale” a Cagliari, che annovera opere di street art eseguite da un folto numero di autori di diversa provenienza, tra i quali Manu Invisible, Crisa, Tellas, La Fille Bertha, Skan e tanti altri.

Galleria fotografica