Copertina Catalogo

Catalogazione beni demoetnoantropologici

La Legge Regionale n. 26 del 15.10.1997 “Promozione e valorizzazione della cultura e della lingua della Sardegna”, ispira nel 1998 il censimento preliminare delle fonti inedite di interesse demoetnoantropologico. Il progetto, con il coordinamento scientifico dell’Istituto Superiore Regionale Etnografico e l’apporto delle Università di Cagliari e Sassari, ha richiesto l’elaborazione di modelli di rilevamento originali ancorché aderenti agli standard ministeriali. Il progetto ha individuato in soggetti pubblici e privati i detentori (enti) di fonti inedite di interesse demoetnoantropologico, quali manoscritti, dattiloscritti, bobine sonore, negativi fotografici, audiovisivi, tesi di laurea, ecc. aventi come tema la cultura sarda.
L’indagine è stata condotta su base territoriale e ha riguardato complessivamente 103 comuni.

- Schede DEABIB Fonte inedita 1439
- Schede DEARE Ente detentore 553
- Schede DEAAUT Autore 978