Logo Regione Autonoma della Sardegna
I BENI CULTURALI DELLA SARDEGNA
sardegnacultura  ›  periodi storici  ›  regno d'italia  ›  monumenti

Schede Monumenti

Edifici industriali
Questa categoria di edifici, realizzati a partire prevalentemente dalla seconda metà dell''800, offre una efficace immagine degli effetti prodotti in Sardegna da quel fondamentale fenomeno della modernità denominato "rivoluzione industriale".
Edifici razionalisti
Con il termine "razionalismo" vengono indicate tutte quelle correnti architettoniche che si sono sviluppate in Italia negli anni venti e trenta del XX secolo, in collegamento con il "Movimento Moderno" internazionale e che sono proseguite in vario modo sino agli anni settanta.
Edifici storicisti
Durante la seconda metà dell'Ottocento i linguaggi architettonici del passato vengono applicati alla progettazione degli edifici moderni, collegando funzione e stile. Così per la realizzazione delle chiese viene utilizzato lo stile neogotico, mentre per l'edilizia civile si ricorre allo stile neorinascimentale
Liberty e Déco
In Italia l'Art Nouveau, nata intorno alla fine del XIX secolo, viene indicata con il termine "Liberty". Uno dei suoi caratteri distintivi è l'uso del decorativismo floreale. Con "Art Déco" si indica, invece, il movimento dell'inizio del secolo XX secolo, che, partito dalle arti decorative, influenza anche l'architettura.
Patrimonio culturale della Sardegna