Logo Regione Autonoma della Sardegna
I BENI CULTURALI DELLA SARDEGNA
sardegnacultura  ›  grandi eventi  ›  arte  ›  mostre di sant'efisio  ›  marcopolo riprende “s. efisio” e “monumenti...

Marcopolo riprende “S. Efisio” e “Monumenti Aperti”

Marcopolo, la “tv dei viaggi” della piattaforma Sky, ha realizzato, su indicazione del Progetto Bes – Best Events Sardinia e con il contributo del Comune di Cagliari (Assessorato al Turismo e alla Cultura), della Regione Autonoma della Sardegna, dell’Arcidiocesi di Cagliari, un lungo reportage monografico interamente dedicato alla festa tradizionale di S Efisio, un pellegrinaggio di quattro giorni, dal 1 al 4 maggio, da Cagliari a Nora e ritorno. Il programma andrà in onda in occasione della prossima edizione di S. Efisio.

Di fondamentale importanza è stato anche il supporto dell’Arciconfraternita del Gonfalone, custode del simulacro di S. Efisio e responsabile dell’organizzazione del pellegrinaggio. L’appuntamento, molto sentito in Sardegna (S. Efisio è patrono del capoluogo sardo, ma anche dell’intera isola), è seguito anche da turisti italiani e stranieri.

Marcopolo ha approfondito i vari aspetti della festa, religiosa e laica e la troupe ha seguito la processione in tutti i luoghi più rilevanti, da Giorgino a Villa D’Orri, da Capoterra a Nora, ma anche i momenti più significativi, come la vestizione del Santo, la preparazione di una “traccas” (tradizionale carro trainato da buoi), le celebrazioni nella chiesa di San Giovanni Battista o sulla spiaggia di Nora, la sfilata cittadina del 1 maggio. Sono stati coinvolti con interviste i maggiori protagonisti dell’evento, come i membri della Guardiania, i confratelli, le donne vestite in costume, le famiglie che da generazioni guidano il cocchio di S.Efisio.

Cagliari e il territorio del Cagliaritano sono stati al centro del servizio, anche in occasione della manifestazione di “Monumenti aperti” il 3 e il 4 maggio, l’apertura straordinaria di monumenti normalmente chiusi al pubblico: Palazzo Saint-Just, la “casa della Massoneria”; la cattedrale, la chiesa e la cripta di S. Efisio, l’Orto botanico o il museo delle Cere Anatomiche.

Consulta le sezioni "Mostre di S.Efisio" e "Monumenti Aperti"
Patrimonio culturale della Sardegna