Logo Regione Autonoma della Sardegna
I BENI CULTURALI DELLA SARDEGNA
sardegnacultura  ›  grandi eventi  ›  arte  ›  monumenti aperti  ›  alla scoperta del patrimonio culturale della...

Alla scoperta del patrimonio culturale della Sardegna

Monumenti Aperti è una manifestazione destinata a guidare i visitatori alla scoperta dei beni archeologici, storico-artistici e ambientali di città e paesi attraverso l'apertura e l'organizzazione straordinaria di visite guidate, effettuate da volontari, di musei e monumenti.

Monumenti Aperti nasce a Cagliari col fine di promuovere tra i propri cittadini la conoscenza della storia e del patrimonio culturale e artistico della propria comunità. Giunta nel 2007 alla sua XI edizione, è gestita dal Comune in collaborazione, nell'ultima edizione, dell'associazione Imago Mundi, con la partecipazione delle scuole e delle associazioni culturali.

Nel corso degli anni la manifestazione si è estesa ad altri capoluoghi di provincia e a molti centri minori della Sardegna.
Nel 2007 sono stati coinvolti nell'iniziativa, seppure con tempi e modalità diverse, i comuni di: Cagliari, Carbonia, Iglesias, Nuoro, Sanluri, Sassari, Tempio Pausania, Aggius, Aglientu, Alghero, Arbus, Assemini, Bortigiadas, Calangianus, Capoterra, Carloforte, Decimomannu, Dolianova, Elmas, Escolca, Gavoi, Gergei, Gesico, Lodine, Luogosanto, Luras, Mandas, Ollolai, Olmedo, Olzai, Oniferi, Ovodda, Pula, Quartu Sant'Elena, Sant'Antioco, Sardara, Sarroch, Sarule, Selegas, Sestu, Siurgus Donigala, Suelli, Tiana, Trinità d'Agultu e Vignola, Villa San Pietro, Villanovafranca

Monumenti Aperti ha dato origine inoltre a interessanti iniziative collaterali quali ad esempio concorsi legati al tema dell'evento o la manifestazione Monumenti all'Aperto di Quartu Sant'Elena.
Patrimonio culturale della Sardegna