Statuum totius Italiae repraesentatio, inizi del XVIII secolo

Statuum totius Italiae repraesentatio, XVIII secolo

La carta presenta i monti a mucchi di talpa, i fiumi con un tratto unico (ad eccezione di Po, Tevere e Arno disegnati con tratto forte), i laghi tratteggiati all'interno, i boschi con alberelli. Le città sono rappresentate con case e campanili, sormontati dalla croce se essa era sede di diocesi.



Tecnica
Carta a stampa a colori, incisione in rame.

Autore
Giovanni Battista Homann

Titolo, edizione, anno
Statuum / totius / Italiae / novissima repraesentatio / geographica, simul ex-/hibens insulas / Siciliae Sardiniae / Corsicae et Maltae / conante / Joh. Bapt. Homanno / Cum Privil. Coes., Norimberga, inizi del XVIII secolo.

Descrizione
Nord in alto; dimensioni h x b foglio mm 548 x 641, incisione mm 497 x 590, disegno mm 483 x 571; Scalae Mensurarum Geogr.: Mill. Germ. 15 un. Gr.; Milliaria Ital. 60 un. Gr.; Leucae Gall. Maj. 20 un. Gr.; Leucae Gall. min. 25 un. Gr.
Il titolo è inserito in un bel cartiglio in bianco e nero situato in basso a sinistra che rappresenta due figure di donna che poggiano su una creatura marina.
La carta presenta i monti a mucchi di talpa, i fiumi con un tratto unico (ad eccezione di Po, Tevere e Arno disegnati con tratto forte), i laghi tratteggiati all'interno, i boschi con alberelli. Le città sono rappresentate con case e campanili, sormontati dalla croce se essa era sede di diocesi, da croce con doppio braccio trasversale per l'archidiocesi, una croce con tre braccia è riservata alla città di Roma, sede del papato. Le divisioni tra i vari stati italiani sono segnalate, oltre che dal diverso colore, da puntini, mentre il confine esterno della penisola è marcato da trattini colorati.
L'immagine della Sardegna che compare in questa carta è derivata dal Magini, con lievi correzioni nella parte meridionale, dove il golfo di Cagliari risulta orientato a Sud. Fuori dal campo cartografico è indicato il nome dell'incisore: Sculpsit Georg Mathoeus Frantz.