Carta geografica dell'isola di Sardegna, 1750

Carta geografica dell'isola di Sardegna, 1750



Tecnica
Carta a stampa in bianco e nero, incisione in rame.

Autore
Guillaume Sanson d'Abbeville ?

Titolo, edizione, anno
Carta / geografica / dell'isola di / Sardegna, tavola 114 in Guillaume Delisle, Atlante Novissimo, che contiene tutte le parti del mondo, nel quale sono esattamente descritti gl'imperj, le monarchie, stati, repubbliche, ec. (...), tomo II, Venezia, 1750.

Descrizione
Est in alto; dimensioni h x b foglio mm 379 x 478, incisione mm 352 x 446, disegno mm 329 x 425; Scala di Miglia 30 Italiane.
Questa carta anonima della Sardegna si trovava inserita nel secondo tomo dell'Atlante Novissimo di Guglielmo de L'Isle pubblicato nella Stamperia di Giambattista Albrizzi nel 1750 (il primo tomo del quale era già uscito dieci anni prima). Essa era stata probabilmente realizzata da Guillaume Sanson, figlio di Nicolas, autore anche di una "introduzione alla Geografia" premessa all'opera del De L'isle.
La Sardegna, di forma maginiana, come del resto tutte le carte del Sanson, presenta un'orografia a mucchi di talpa, i fiumi con un tratto forte, il profilo costiero leggermente tratteggiato sul lato esterno. I centri abitati sono individuati da diversi simboli, con le città più importanti rappresentate da una piantina murata.
L'immagine della Sardegna ricompare identica una decina di anni dopo nell'edizione italiana dell'opera del Salmon Lo Stato presente di tutti i paesi e i popoli del mondo (...), realizzata sempre presso la stamperia di Giovanni Battista Albrizzi nel 1762 (v. scheda n. 117).