Corsica e Sardegna settentrionale, XVIII secolo

Corsica e Sardegna settentrionale, XVIII secolo



Tecnica
Carta a stampa a colori, incisione in rame.

Autore
Anonimo

Titolo, edizione, anno
Corsica e Sardegna settentrionale, III Feuille di un atlante francese non identificato, XVIII secolo.

Descrizione
Nord in alto; dimensioni h x b foglio mm 334 x 468, incisione mm 270 x 432, disegno mm 259 x 420.
Sono rappresentate parte della Toscana, la Corsica e la parte settentrionale della Sardegna. Si tratta di una tavola proveniente probabilmente da una carta d'Italia con le poste (anche se in questo foglio esse sono presenti solo nella Toscana) che non è stato possibile individuare con precisione, perché essa non riporta il nome dell'autore, né la data, ma solamente il numero della tavola. La carta non contiene neppure il titolo, mentre le scritte di carattere generale sono in lingua francese.
Essa è graduata ai margini e nella cornice sono inseriti i punti cardinali. Da essa si diparte anche un reticolato a maglie trapezoidali, a cui corrispondono numeri e lettere, anch'essi contenuti nella cornice.
La carta è priva di elementi decorativi e ornamentali e presenta la semiologia tipica con i monti a mucchi di talpa, i fiumi con un tratto scuro, le coste tratteggiate esternamente.
Sono segnate anche le divisioni amministrative e politiche: nella parte della Sardegna compresa nella carta sono divisi con puntini il Cap Logudori e il Cap Gallura. La Corsica è invece divisa in due pievi. Una croce posta sul simbolo delle città indica la presenza delle diocesi e delle archidiocesi.