Regnum Sardiniae, seconda metà del XVIII secolo

Regnum Sardiniae, seconda metà del XVIII secolo

Tobias Conrad Lotter (1717-1777) esponente di una famiglia di editori e incisori tedesca, era genero di Mätthaus Seutter, al quale successe nel 1756 e del quale ristampò molte carte. È il caso anche di questa, pubblicata in un atlante di G. de L'Isle, ma ripresa da una carta perfettamente identica del suocero.



Tecnica
Carta a stampa a colori, incisione in rame.

Autore
Tobiae Conradum Lotter Geographum

Titolo, edizione, anno
Insula et Regnum / Sardiniae, / Longitudine 45. / Latitudine 26. / milliaria German. complectens, / novissima delineatione aeri insculptum / per / Tobiae Conradum Lotter, / Geographum / August. Vindel., tavola 91 in G. de L'Isle, Mappa Totius Mundi adornata iuxta observationes Dnv Academiae Regalis Scientiarum et nonnullorum aliorum secundum annotationes recentissimas per de Lisle geographum Parisiis - Prostat nunc apud Joannem Walch cum caeteris chartis geographicis Lotterianis in officina Joan Martin Will. Aug. Vind., Augsburg, seconda metà del XVIII secolo.

Descrizione
Nord in alto; dimensioni h x b foglio mm 612 x 529, incisione mm 579 x 499, disegno mm 571 x 495; Scalae: Miglia d'Italia; Leghe di Spagna; Leghe d'un hora di camino; Leghe communi di Mare.
Tobias Conrad Lotter (1717-1777) esponente di una famiglia di editori e incisori tedesca, era genero di Mätthaus Seutter, al quale successe nel 1756 e del quale ristampò molte carte. È il caso anche di questa, pubblicata in un atlante di G. de L'Isle, ma ripresa da una carta perfettamente identica del suocero, nella quale è stato sostituito solamente il nome dell'autore: aeri insculptum per Matthaeum Seutter S. Caes. et Cathol. Majest. Geographum. Essa era inserita alla tavola LXXIV dell'Atlas novus sive tabulae geographice totius orbis uscito ad Augusta Vindelicorum intorno al 1745. La produzione del Lotter si presenta dunque poco originale, ma particolarmente gradevole per le raffinate decorazioni delle sue carte, arricchite anche dall'uso del colore, ma non nei cartigli che sono in bianco e nero.
Il titolo di questa carta è contenuto in un cartiglio di contenuto allegorico, posto in alto a sinistra. Un altro cartiglio, con le scale grafiche, presenta lo stemma di Vittorio Amedeo II di Savoia, nel quale è inserito anche lo stemma sardo con i quattro mori. L'immagine della Sardegna che compare in questa carta ricalca fedelmente il prototipo maginiano.