L'Italie par Robert de Vaugondy Géog 1795

L'Italie par Robert de Vaugondy Géog, 1795

Charles François de Lamarche (1740-1817) fu il successore di Robert de Vaugondy e ripubblicò molte sue carte, tra cui questa dell'Italia. La carta, datata secondo il calendario rivoluzionario proclamato in Francia il 22 settembre 1792, è del 1795. Essa è stata incisa da E. Dussy.



Tecnica
Carta a stampa a colori, incisione in rame.

Autore
Charles François de Lamarche

Titolo, edizione, anno
L'Italie / par Robert de Vaugondy Géog / Corrigée par le C. Lamarche son / Successeur. / L'An 3.eme de la République Franf., in Institutions géographiques ou description générale du globe terrestre, Parigi, 1795.

Descrizione
Nord in alto; dimensioni h x b foglio mm 309 x 440, incisione mm 257 x 290, disegno mm 242 x 280; Milles d'Italie de 60 au deg; Lieues d'une heure.
Cartografo e geografo francese, Robert de Vaugondy (1688-1766) è discendente di Nicolas Sanson. Si rese ben presto noto per le carte che pubblicò di varie province della Francia, ed ottenne il titolo di geografo del re. L'opera alla quale è legato il suo nome è l'Atlas universel ou recueil de cartes géographiques del 1757.
Charles François de Lamarche (1740-1817) fu il successore di Robert de Vaugondy e ripubblicò molte sue carte, tra cui questa dell'Italia. La carta, datata secondo il calendario rivoluzionario proclamato in Francia il 22 settembre 1792, è del 1795. Essa è stata incisa da E. Dussy. La semiologia mostra ancora i rilievi rappresentati con mucchi di talpa colorati in marrone, i fiumi con un tratto marcato e le coste tratteggiate esternamente. I confini tra i vari stati regionali italiani sono delimitati da puntini.