Logo Regione Autonoma della Sardegna
I BENI CULTURALI DELLA SARDEGNA
sardegnacultura  ›  argomenti  ›  cartografia  ›  xvii secolo  ›  descriptio sardiniae insulae, 1630

Descriptio Sardiniae insulae, 1630

Descriptio Sardiniae insulae, 1630
Descriptio Sardiniae insulae, 1630


Tecnica
Carta a stampa a colori, incisione in rame.

Autore
Gerardo Mercatore

Titolo, edizione, anno
Descriptio / Corsicae / insulae; Descriptio / Sardiniae / insulae, in Gerardi Mercatoris Atlas sive cosmographicae meditationes de fabrica mundi et fabricati figura. Primum a Gerardo Mercatore inchoatae. Deinde a ludoco Hondio piae memoriae ad finem perductae, iam vero multis in locis emendatae, et de nove in lucem editae, Amsterdam, 1630?

Descrizione
Nord in alto; dimensioni h x b foglio mm 459 x 582, incisione mm 345 x 470, disegno mm 342 x 230 Sardegna; 342 x 227 Corsica; Miliaria Italica co:
Si tratta di due disegni cartografici, uno della Sardegna e l'altro della Corsica, contenuti in un foglio doppio ripiegato, facente parte in origine di un atlante. Le due carte, disegnate da Gerardo Mercatore, sono quelle inserite da Jodoco Hondio nella sua opera.
L'Hondio, cartografo e incisore fiammingo (1563-1612), si stabilì ad Amsterdam intorno al 1539. Nel 1604 acquistò dagli eredi di Mercatore le lastre dell'Atlas che pubblicò ad Amsterdam, in una nuova edizione in due volumi, nel 1606. Essa comprendeva, oltre alle 107 originali, 36 nuove carte e un testo completamente nuovo e più curato, opera del cognato Petrus Montanus. Prima della sua morte, avvenuta nel 1612, Hondius pubblicò altre tre edizioni dell'atlante, dal quale aveva anche tratto nel 1607 un Atlas Minor in volume unico che conobbe 24 edizioni ed ebbe un notevole successo.




Patrimonio culturale della Sardegna