Tabula nova Siciliae, Sardiniae & Corsicae, 1541

Tabula nova Siciliae, Sardiniae & Corsicae, 1541



Tecnica
Carta a stampa in bianco e nero, incisione in legno

Autore
Martin Waldseemüller

Titolo, edizione, anno
Tabula nova Siciliae, Sardiniae & Corsicae, in Claudii Ptolemaei Alexandrini Geographicae Enarrationis Libri octo ex Bilibaldi Pirckeymheri tralatione, sed ad graeca et prisca exemplaria a Michele Villanovano secundo recogniti et locis innumeris denuo castigati..., Lione e Vienne, 1541.

Descrizione
Nord in alto; dimensioni h x b foglio mm 402 x 572, incisione non individuabile, disegno mm 276 x 401; Scala Miliar. Italiae.
Si tratta di una tavola moderna proveniente dall'edizione tolemaica di Lione – Vienne del 1541 curata dal Serveto, con tavole di Martin Waldseemüller. Le edizioni di Lione e Vienne sono 4 (1522, 1525, 1535 e 1541); tutte quante presentano le 50 carte già utilizzate per le edizioni di Strasburgo del '22 e '25, e dall'ultima mutuano anche il testo nella traduzione curata dal Pirckhey mer. A partire dall'edizione del 1535 però il testo è riveduto da Michele Serveto, il quale tenta anche una identificazione dei toponimi tolemaici con il corrispondente moderno, cercando di spiegare i nomi delle città nella lingua materna.
Autore di questa carta è Martin Waldseemüller; si tratta infatti della stessa tavola già presente nell'edizione di Strasburgo del '25, con l'unica differenza che ora è stato eliminato il festone contenente il titolo, anch'esso lievemente modificato per fornire indicazioni più precise sul contenuto. Per il resto essa è del tutto identica a quella sopra ricordata.