Immagine non disponibile

Aritzo, Museo Mura

Tipologia: Arte moderna e contemporanea

Informazioni
Indirizzo: pratz'e Iscola - 08031 Aritzo
Tel. +39 0784 627200
Cell. +39 389 8731853
Ente titolare: Comune di Aritzo
Ente gestore: Società Giuramentu s.n.c.
Orari:
Ottobre-Maggio
MA-DO 10:00-13:00 e 15:00-18:00
Giugno-Settembre
MA-DO 10:00-13:00 e 16:00-19:00
Biglietto:
Intero - euro 3,00 - adulti
Gratuito - minori sino ai 16 anni, disabili
Il biglietto a tariffa unica consente l'accesso al resto del percorso museale, che comprende il Museo Etnografico, il Carcere Spagnolo - Sa Bovida e Casa Devilla.
I biglietti possono essere acquistati in tutti i siti.
E-mail: etnomuseo.aritzo@tiscali.it - aritzomusei@gmail.com
Facebook: www.facebook.com/museoantoniomura

Il museo
Il museo raccoglie, in uno spazio espositivo permanente, una raccolta di opere del pittore e incisore aritzese Antonio Mura. L’edificio che accoglie il museo, appositamente restaurato e ristrutturato, risale a fine Ottocento e ospitava originariamente il municipio. Il nuovo spazio espone opere di Antonio Mura provenienti dal comune di Aritzo, dalla parrocchia di San Michele Arcangelo e alcune provenienti da raccolte private, che i proprietari hanno generosamente messo a disposizione del museo.
Il Museo Mura fa parte dell'articolato sistema museale di Aritzo denominato: "Ecomuseo della Montagna Sarda o del Gennargentu", insieme a "Casa Devilla", al "Museo Etnografico", al "Carcere spagnolo – Sa Bovida" e a vari percorsi storico naturalistici, come quello delle antiche Neviere di "Funtana Cugnada".

Perché è importante visitarlo
Informazione non disponibile.

Servizi
Accessibilità fisica facilitata per visitatori con esigenze specifiche, laboratori didattico-educativi, visite guidate.
La visita guidata è compresa nel prezzo del biglietto. Altre tipologie di servizi sono disponibili e/o prenotabili presso la sede principale dell'Ecomuseo della montagna sarda o del Gennargentu situata nel Parco Comunale Pastissu, 3 alla periferia sud di Aritzo.