Logo Regione Autonoma della Sardegna
I BENI CULTURALI DELLA SARDEGNA
sardegnacultura  ›  argomenti  ›  arte  ›  artisti contemporanei  ›  enrico ibba

Enrico Ibba

Sa Die De Sa Sardigna 1998 Sa Die De Sa Sardigna 1998
Biografia
Enrico Ibba, pittore, scultore e poeta. E’ nato nel 1941 a Siliqua CA dove vive ed opera. Inizia la Sua attività artistica nel 1963 a Torino, con la sua prima mostra collettiva; fino al 1964 espone le sue opere in numerosi circoli privati. Nel 1965 rientra in Sardegna partecipando attivamente alla vita artistica e culturale dell’isola. Nel 1969 si trasferisce a Cagliari dove ha la sua prima mostra personale; dal 1970 al 1984 partecipa a numerose manifestazioni artistiche sia in Sardegna che nel continente e nel contempo inizia a scrivere poesie. Nel 1985 crea un movimento artistico regionale con l’adesione di oltre duecento artisti tra pittori, scultori, ceramisti, poeti e critici d’arte; organizzando mostre , concorsi, simposi di scultura, estemporanee di pittura, recital di poesia e musica. Nel contempo partecipa a numerosi concorsi ottenendo riconoscimenti e premi. Autodidatta con alle spalle studi classici; sin dalle scuole medie si è sempre dilettato col disegno e la pittura; iniziando col figurativo, pian piano sperimentando tecniche diverse, proponendo con le sue opere tematiche sociali su problemi quotidiani più sentiti nei vari periodi che hanno segnato la storia. Capta fatti e pensieri in gara tra passato e futuro e li espone in un esplosivo girotondo di piani sfaccettati in toni cromatici percepibili quanto basta per lasciare spazio alla fantasia del fruitore.
Afferra le situazioni nel silenzio, che parla nelle case, fino al mare che s’agita, e in ciò sta l’immediatezza del suo messaggio estetico sociale. (Manola Mura)
La forza espressiva concettuale di Enrico Ibba, entrato ormai a pieno titolo nel mondo dell’arte contemporanea, trova spazio ed energia nei suoi dipinti che parlano di sentimenti e di visioni quasi oniriche che esprimono lo stato d’animo di un artista che fa apparire dal suo intimo, trasparenza, lucidità e spiritualità. (Enrico Serra).

Galleria fotografica
  • Cagliari Via Santa Croce
  • La lavandaia di Ballao
  • Castello di Cagliari  S’Avanzada
  • La Madonna di Bonaria, la Sardegna e il mare
  • La mia terra
  • Resurrezione a Montessu
  • Torre dell’Elefante



Mostre Personali
2010 - Cagliari, Ex Liceo Artistico
2009 - Cagliari, Villa Muscas
2007 - Cagliari, Libreria Murru
2006 - Cagliari, Spazio Arte 226
2003 - Teulada, Palazzo Baronale
2002 - Cagliari, Palazzo Regio
2001 - Siliqua, Casa Bachis
2000 - Cagliari, S. Agostino
2000 - Cagliari, Teatro club
1998 - Cagliari, Chiesa S. Agostino
1998 - Domus De Maria, Baia Chia
1998 - Villaperuccio, Ostello della Gioventù
1997 - Cagliari, Chiostro Basilica di Bonaria
1995 - Maracalagonis, Torre delle stelle
1995 - Cagliari, Padri Vicenziani
1994 - Cagliari, Sant’Agostino
1993 - Cagliari, Chiostro di Bonaria
1993 - Cagliari, CRAL SARAS Via Bottego
1992 - Cagliari, Fiera Natale
1992 - Cagliari, A.I.C.E.
1991 - Cagliari, Chiesa S. Agostino
1991 - Cagliari, Fiera Natale
1989 - Cagliari, CRAL SARAS
1989 - Cagliari, Villanova Oratorio Parrocchiale
1984 - Cagliari, A.N.E.B. Piazza Gariribaldi
1969 - Cagliari, Centro A.I.C.S

Mostre collettive
2010 - Cagliari, Spazio61
2010 - Web, Terna03
2010 - Cagliari, Caffè dell’arte
2010 - Cesenatico, Artexpò Gallery
2010 - Cagliari, Spazio61
2009 - Web, Ternao2
2009 - Armungia, Estate Armungese
2009 - Siliqua, Pro Terremotati Abruzzo
2008 - Web, Terna01
2007 - Collinas, Il Culto dell’Acqua
2006 - Iglesias, Chiostro S. Francesco
2006 - Trivero, Comune
2006 - Siliqua, Montegranatico
2006 - Arbus, Comune
2006 - Baratili San Pietro, Sagra della Vernaccia
2006 - Foggia, Club degli Artisti
2006 - Ortacesus, Comune
2005 - Pirri Cagliari, Memorial Claudio Pulli
2005 - Assemini, San Cristoforo
2004 - Decimomannu, Martirio di Santa Greca
2004 - Seui, Comune
2004 - Cagliari, V.I.P. CAFE’
2003 - Siliqua, Montegranatico
2002 - Siliqua, Montegranatico
2002 - Oristano, La Sartiglia
2002 - Siliqua, Montegranatico
2001 - Cabras Oristano, San Salvatore
2001 - Montevecchio, Palazzo della Direzione
2001 – Capoterra, Comunità Montana
1999 – Usellus, Comune
1999 – Cagliari, Salone Parrocchiale La Palma
1999 – Albagiara, Biblioteca Comunale
1999 – Villaperuccio, Ostello della Gioventù
1999 – Seui, Comune
1999 – Bessude, Chiesa Santa Croce
1999 - Cagliari, Chiesa S. Agostino
1999 - Cagliari, Cittadella dei Musei
1999 - Trivero Biella, Comune
1998 - Villaperuccio, Ostello della Gioventù
1998 - Cagliari, Chiesa S. Agostino
1998 - Domus de Maria, Comune Scultura
1998 - Domus De Maria, Casa Museo Pittura
1998 - Domus De Maria, Casa Museo Murales
1998 - Cagliari, Chiesa S. Agostino Scultura
1997 - Siliqua, Oratorio Parrocchiale
1997 - Villanovafranca, Comune
1997 - Cagliari, Parrocchia S. Avendrace
1997 - Senorbi, Comune
1997 - Baressa, Comune
1997 – Mara, Comune

Testo Critico
Ritmi su Purezze di Linee
E’ dall’ambiente, e spesso “Dalla Piazza della Chiesa” che Enrico Ibba capta pensieri in gara tra passato e futuro in un esplosivo girotondo di piani sfaccettati in toni cromatici, percepibili quanto basta , per lasciare tanto spazio alla luce innescata al sole.
Afferra la situazione nel silenzio, che parla nelle case, fino al mare che s’agita, e in ciò sta l’immediatezza del suo messaggio estetico. Tutte le notizie essenziali su Enrico Ibba sono state rese note dal prof. Enrico Serra, io oso soltanto fare dell’artista un “flash” anticonvenzionale per vedere cosa c’è oltre il classico figurativo, perché non a caso, Enrico Ibba muovendosi con sensibilità appassionata, e con un forte bisogno d’introspezione ed analisi, dà diversi simboli all’aria stessa che avvolge l’insieme delle sue composizioni, elettrificate nel loro vuoto addensamento antimaterico.
E’ così che l’artista ci fa riflettere su problemi quotidiani e lancia notizie sociali relative a una galleria esistenziale per un’unica incastonatura tra forme e contenuti, che ci presenta costantemente e coerentemente sorretta da un motivo dominante : desiderio di masse fluttuanti di cuori per riaffermare la propria innata cosmicità, con la saggezza di chi sa che ogni vita è la traccia di un divenire “Storia” a cui Enrico Ibba ha mirato sin dal suo primo posare il cuore sulla tela.
E perché no? A Cagliari, nel giardino della chiesa di Sant’Agostino.
Manola Mura

Bibliografia
2010 – Varese, L’èlite New Arte Selezione Internazionale di Roberto Perdicaro
2009 – Cagliari, le suggestioni Dal Grande Al Piccolo Caucaso di Dionigi Carboni e Meri Peikrishvili
2006 – Trivero, Catalogo Ass. Culturale Il Prisma
2004 – Firenze, Guida agli Artisti Sardi Contemporanei di Gavino Colomo
2004 – Varese, L’èlite Selezione Arte Italiana di Salvatore Perdicaro
2001 – Firenze, Guida agli Artisti Sardi Contemporanei di Gavino Colomo
1997 – Varese, L’èlite Selezione Arte Italiana di Salvatore Perdicaro
1996 – Iglesias, Catalogo Iglesias Arte
1996 – Varese, L’èlite Selezione Arte Italiana di Salvatore Perdicaro
1996 – Osimo, ART AND WORDS Selection Catalogo Arte contemporanea
1996 – Roma, Annuario d’Arte Moderna Artisti Contemporanei Ass. ACCA
1996 – Cagliari, Artisti Europei Contemporanei Gavino Usai Editore
1995 – Varese, L’èlite Selezione Arte Italiana di Salvatore Perdicaro
1995 – Osimo, ART AND WORDS Selection Catalogo Arte Contemporanea
1995 – Cagliari, Artisti Europei Contemporanei Gavino Usai Editore
1994 – Osimo, TOP ARTS Catalogo Ufficiale dell’Arte Contemporanea Italiana
1994 – Varese, L’èlite Selezione Arte Italiana di Salvatore Perdicaro
1993 – Uta, Catalogo Poeti e Artisti Accademia Vittorio Alfieri
1993 – Varese, L’èlite Selezione Arte Italiana di Salvatore Perdicaro
1992 – Varese, L’èlite Selezione Arte Italiana di Salvatore Perdicaro
Patrimonio culturale della Sardegna