Logo Regione Autonoma della Sardegna
I BENI CULTURALI DELLA SARDEGNA
sardegnacultura  ›  luoghi della cultura  ›  musei  ›  provincia del medio campidano  ›  guspini, percorso domus, museo monte tempo

Guspini, Percorso Domus, Museo Monte Tempo

Monte Tempo, interno Monte Tempo, interno
Informazioni
Indirizzo: Via Montegranatico, 09036 Guspini
info point 070 973173 - 070 7326371
cell. 389 1643692 - 338 4592082
Ente titolare: Comune di Guspini
Gestione: Lugori Scarl - Via Garigliano, 2 - Cagliari
Orari: aperto senza prenotazione tutte le prime domeniche del mese e negli altri giorni/orari su prenotazione anticipata di gruppi oltre le 10 persone
Biglietto: solo Monte Tempo: intero € 4, ridotto € 2,5 (bambini 6-10 anni, gruppi min. 20 persone, over 65), ridotto scuole Guspini € 1, esenti (bambini fino a 6 anni, disabili); due percorsi (Monte Tempo più Casa Murgia): intero € 7, ridotto € 4 (bambini 6-10 anni, gruppi min. 20 persone, over 65), ridotto scuole Guspini € 2, esenti (bambini fino a 6 anni, disabili)
sito web: www.comune.guspini.vs.it
e-mail: settore.sviluppoecultura@comune.guspini.vs.it

Il museo
Il Museo, dedicato alla storia di Guspini e del suo territorio, è allestito in una struttura sorta come chiesa nel Seicento e trasformata in Montegranatico nell’Ottocento.
Della storia locale, tracciata in parallelo con la storia del mondo fin dai tempi più remoti, vengono evidenziati gli aspetti ed episodi più significativi: il sistema degli insediamenti nuragici, le vicende di Neapolis, stazione commerciale fenicia e poi città punica, romana, altomedievale; più tardi, decaduta Neapolis, le tracce dei Templari e dei Pisani e l’eccezionale testimonianza di aspetti di vita quotidiana e di cultura materiale costituita dal testamento di Gottifredo, di età medievale; correndo poi verso l’oggi, la rivoluzione industriale, con lo sfruttamento delle miniere e le profonde trasformazioni del territorio e del paesaggio, le lotte di classe del Novecento, la confluenza di consuetudini e usanze verso la cultura globale.
Il racconto si sviluppa per temi (l’abitare, il lavorare, il tempo libero) e la lente attraverso cui si osserva il divenire storico del territorio è il tempo in molte delle sue accezioni. Il tempo geologico, il tempo storico, il tempo sociale, il tempo privato, il tempo umano, il tempo del lavoro, il tempo delle lotte: per comprendere come si evolvano o permangano simili negli anni o nei secoli i vari aspetti della vita sociale e della cultura materiale.
Testi brevi, a cappello e introduzione dei temi, si alternano a schede storiche e di approfondimento; agli oggetti si aggiungono fotografie, riproduzioni di manifesti, documenti d’archivio e illustrazioni didattiche; filmati proiettati a parete o su monitor per la fruizione individuale, ripropongono registrazioni di interviste, voci fuori campo, suoni.
Il percorso di visita è libero, il visitatore interagisce con l’esposizione e può percorrere circoli o anelli diversi e intersecati, ogni sezione esaurisce in sé un tema.

Perché è importante visitarlo
La visita del Monte Tempo permette al visitatore di conoscere la storia del luogo e di confrontarla e reinterpretarla in relazione alla storia del mondo attraverso un percorso innovativo dal punto di vista tecnologico e dei linguaggi utilizzati.

Servizi
Visita guidata.
Patrimonio culturale della Sardegna