Stefano Grassi, Anime 02, 2003

Stefano Grassi

Biografia
Stefano Grassi è nato a Cagliari nel 1960 dove vive e lavora. Dal 1985 è titolare dello Studio di Comunicazione Visiva PhotArt (agenzia di servizi per l'editoria e la pubblicità).
Nel 1979 consegue il Diploma di Maturità Magistrale. Nel 1988 si specializza come fotografo di scena all'Istituto Europeo di Design di Cagliari con una tesi sperimentale in fotografia pubblicitaria turistico-alberghiera (Diploma triennale). Dallo stesso anno insegna fotografia, video e comunicazione visiva (Istituto Europeo di Design, Compagnia d'Arte Laterale, Centro Culturale Man Ray e nelle scuole statali).
Dal 1993 al 1994 vive a Roma dove lavora come fotografo di scena al Teatro Parioli nella trasmissione televisiva "Maurizio Costanzo show".
Nel 1995 è fra i soci fondatori del Centro Culturale Man Ray - Spazio Polivalente dedicato alle sperimentazioni artistiche contemporanee - che ha presieduto per i primi quattro anni. Attualmente lavora come direttore delle attività didattiche e coordinatore delle attività espositive e di spettacolo.
Nel 2004 viene invitato a svolgere un seminario di video produzione al Festival Internazionale del Cinema e del Teatro di Pola (Croazia), dove presenta il suo ultimo cortometraggio "Maimones's land" (con il contributo dell'Istituto Italiano di Cultura di Zagabria) e ne produce un altro "Mercat dance" insieme ai suoi allievi.
Collabora con i giornali "L'unione Sarda" e "La Nuova Sardegna". Suoi servizi di cronaca sono apparsi su reti nazionali e private. Numerosi sono i cortometraggi e i video didattici.
Ha curato l'organizzazione e il coordinamento editoriale di tutte le Rassegne del Centro Culturale Man Ray.
Hanno scritto di lui Vladimir Begic, Giovanna Caltagirone, Martino Casalini, Claudio Cerritelli, Placido Cherchi, Lanfranco Colombo, Mariolina Cosseddu, Ivo Serafino Fenu, Alessandra Menesini, Francesca Mulas, Salvatore Naitza, Maria Nilson, Erica Olmetto, Daniela Paba, Giorgio Pellegrini, Mauro Rombi, Raffaella Venturi, Roberta Vanali, Franca Zaru.
Sue opere in permanenza si trovano presso: Galleria Comunale d'Arte di Cagliari, Credito Industriale Sardo di Cagliari, Istituto Europeo di Design di Madrid, Galleria WCCP di Orlando (Florida, USA), Centro Culturale Man Ray di Cagliari, Galleria Incontri di Bellinzona (Svizzera), Galleria Il Diaframma di Milano.

Galleria fotografica


Mostre personali
2007 - Cagliari, Man Ray, "It's still dark in the night", a cura di Ivo Serafino Fenu
2005 - Alghero, Liceo Classico Manno, "Anime", a cura di Mariolina Cosseddu
2004 - Pola (Croazia), Municipal Theatre, International Festival of Cinema and Theatre of Pola, "Anime"
2001 - Quartu Sant'Elena, Casa Olla, "Metamorfosi", a cura di Mariolina Cosseddu
2000 - Quartu, Casa Olla, "Metamorfosi", a cura di I.S.Fenu
1998 - Milano, Galleria Giovenzana, "Fiori nel costume sardo", a cura di Lanfranco Colombo
1993 - Cagliari, Bastione San Remy, "Origine", mostra internazionale di fotografia
1992 - Cagliari, I.E.D, "Il respiro dell'occhio"

Mostre collettive
2006 - Nurachi, Museo Peppetto Pau, "In transito", a cura di Ivo Serafino Fenu
2006 - Cagliari, Castello di San Michele, "Il fuoco di Abramo", a cura di Mariolina Cosseddu
2006 - Cagliari, Centro Man Ray, "Dove gli angeli?", a cura di Roberta Vanali
2005 - Cagliari, Centro Man Ray, "Centro Man Ray 1995-2005"
2005 - Cagliari, Centro Man Ray, "Imperfetto futuro art in progress"
2003 - Villanovaforru, Museo del Territorio, Galleria Artisti contemporanei, "Stanze 2003"
2003 - Sarroch, Teatro Comunale, "Imperfetto futuro", (cortometraggi "Metamorphosis", "The Time is over", "Imperfetto futuro art in progress 2002")
2003 - Cagliari, Centro Man Ray, "Imperfetto futuro art in progress 2002", (cortometraggi)
2001 - Cagliari, Centro Man Ray, "Stanze 2001, Ibride stanze", a cura di Ivo Serafino Fenu (cortometraggio "The time is over")
2000 - Cagliari, Centro Man Ray, "Metropolis", a cura di A. Menesini
1999 - Cagliari, Palazzo Regio, "Immagini e Società, La bronzistica figurata nuragica"
1997 - Cagliari, Bastione di San Remy, International Photographic Exhibition, "Becoming nude", a cura di Lanfranco Colombo

Bibliografia
A. Romagnino, I fiori nel tessuto e nel ricamo sardo, Sassari, edizioni Delfino, 1992;
M. Rombi, Cinque fotografi per un'isola, Cagliari, Man Ray, 1995;
L. Colombo, Becoming nude, Cagliari, Man Ray, 1997;
G. Demuro, Percorsi dello spirito, Cagliari, Man Ray, 1998;
M. Cosseddu, Stanze, Cagliari, Man Ray, 1999;
A. M. Janin, Giocattoli d'Artista, Cagliari, Man Ray, 1999;
L. Usai, Immagini & società, la bronzistica figurata nuragica, Oristano, La memoria storica, 1999;
C. Cerritelli, Percorsi dello Spirito anno duemila, Cagliari, Comune di Cagliari, 2000;
M. Cosseddu, Stanze 2003, Cagliari, Man Ray, 2003;
Fotografi per un'isola, Rassegna biennale di fotografia contemporanea, a cura di I. S. Fenu, Cagliari, Assessorato alla Cultura Regione Autonoma della Sardegna, 2006.


elenco completo