Logo Regione Autonoma della Sardegna
I BENI CULTURALI DELLA SARDEGNA
sardegnacultura  ›  luoghi della cultura  ›  monumenti  ›  provincia di olbia-tempio  ›  luogosanto, chiesa di santo stefano

Luogosanto, Chiesa di Santo Stefano

Luogosanto, chiesa di Santo Stefano Luogosanto, chiesa di Santo Stefano
Come arrivare
Da Tempio Pausania percorrere la SS 133 sino a Luogosanto, da qui prendere la strada per Arzachena, percorrerla per circa un km, quindi svoltare sulla s. seguendo le indicazioni specifiche.

Il contesto ambientale
La chiesa si trova in località Santu Stevanu.

Descrizione
La chiesa di Santo Stefano sorge a km 2 circa a Nord-Est del paese di Luogosanto, vicino ai ruderi del cosiddetto Palazzo di Baldu. È costituita da un'unica navata orientata, priva di abside. La pianta e la struttura indicano una datazione al XVII o XVIII secolo, ma è probabile che sia stata edificata sui ruderi di un precedente edificio sacro, verosimilmente la parrocchiale dell'insediamento noto con i nomi di Sent Steva e di Santu Stevanu. La chiesa è stata ristrutturata nel 1995. Il suo aspetto attuale è quello comune alle tante chiese campestri della Gallura.

Storia degli studi
L'area del cosiddetto Palazzo di Baldu è stata oggetto, nel 1999, di interventi di consolidamento e scavo archeologico (direzione scientifica Daniela Rovina e assistenza di Andrea Coletti). Le indagini sono riprese nel 2001 e nel 2002 (direzione scientifica di Angela Antona e assistenza di Fabio Pinna). Durante la campagne di scavo 2001-2002 non sono stati effettuati interventi archeologici nel settore vicino alla chiesa.

Bibliografia
F. Fresi, "La Gallura", in Le chiese nel verde: architetture religiose rurali nella provincia di Sassari, a cura di M. Brigaglia, Sassari, Chiarella, 1995, pp. 125-143;
S. Pirisinu, "Repertorio", in Le chiese nel verde: architetture religiose rurali nella provincia di Sassari, a cura di M. Brigaglia, Sassari, Chiarella, 1995, pp. 158-189;
M. Scampuddu, Paesi di Gallura. Luogosanto: storia e immagini, Sassari, 1996;
F. Pinna, "Un villaggio medioevale nel cuore della Gallura", in Almanacco Gallurese, 10, 2002-03, pp. 77-84;
F. Pinna, "Luogosanto, scavi archeologici nell'area del Palazzo di Baldu", in Aristeo, I, 2004, pp. 319-321;
F. Pinna, "Organizzazione spaziale e relazioni commerciali di un abitato medievale della Gallura. Nota sugli scavi archeologici nell'area del 'Palazzo di Baldu' (Luogosanto)", in Actes du 128e Congrés du CTHS. Relations, échanges, et coopération en Méditerranée. Études Corses, 60, septembre 2005, pp. 85-103.
Patrimonio culturale della Sardegna