Immagine non disponibile

Alghero, Chiesa del Rosario

Tipologia: Ex chiesa

Informazioni
Indirizzo: piazza Duomo, s.n.c. - 07041 Alghero
Tel. +39 079 9733041
Ente gestore: Società Cooperativa Mosaico
Orari:
L’ex Chiesa del Rosario è sede del Museo diocesano d'Arte Sacra.
Ottobre-Maggio
LU, ME-DO 10:30-13:00 e 16:30-19:30
Giugno-Settembre
LU, ME-DO 10:30-13:00 e 17:00-20:00
Biglietto:
Intero - euro 4,00 - adulti
Ridotto - euro 3,00 - minori dai 6 ai 18 anni e adulti oltre 65 anni
Cumulativo intero - euro 6,00 - adulti, per visita al museo e al campanile
Famiglia - euro 8,00 - nuclei famigliari sino a 5 componenti
Cumulativo famiglia - euro 16,00 - per visita al museo e al campanile
Gratuito - minori sino ai 6 anni
Il museo diocesano può organizzare mostre temporanee, o partecipare al circuito di mostre temporanee cittadine, con modalità e tariffe stabilite di volta in volta.
E-mail: museodiocesanoalghero@gmail.com
Facebook: www.facebook.com/museoartesacra.alghero

Il contesto ambientale
Alghero è ubicata in un lembo di terra affacciato sul mare, lungo la cosiddetta "Riviera del Corallo". L'entroterra è ricco di siti archeologici che risalgono all'età preistorica. La città conserva una forte identità linguistica e culturale catalana e un centro storico assai significativo, di fisionomia quattrocentesca, nel quale sono compresi importanti monumenti dal XVI al XVIII secolo, fra i quali la chiesa o oratorio del Rosario, che attualmente ospita il Museo Diocesano di Arte sacra.

Descrizione
La chiesa del Rosario è un edificio complesso, frutto del rimaneggiamento di edifici preesistenti. Traccia di questi ultimi si ritrova in due portali con arco a tutto sesto in bicromia, in calcare e pietra vulcanica, individuabili nella via Maiorca e forse ascrivibili alla prima fase edificatoria del centro storico di Alghero, fra XII e XIV secolo.
L'edificio originario, inizialmente adibito a magazzino, successivamente fu trasformato in palazzina signorile con l'arrivo degli Aragonesi. Gli fu accorpato un corpo di fabbrica contiguo e gli ingressi furono spostati nell'odierna via Duomo. Di questi ultimi rimane traccia nei portali con arco a conci disposti a ventaglio, o adovellados, e nelle finestre ad arco inflesso lungo la via Maiorca.
Nel XVII secolo l’edificio fu acquistato dalla confraternita del Rosario e ricostruito per ospitare l’oratorio omonimo. L'aula a navata unica, voltata a botte, è illuminata da un oculo aperto quasi al culmine degli spioventi e da due finestre di fattura recente.

Servizi
Bookshop, visite guidate.
Le visite guidate possono essere fruite anche nelle lingue: inglese, francese, spagnolo.

Consulta le pagine
Museo diocesano d'Arte Sacra

Storia degli studi
La chiesa del Rosario, citata nel volume di Francesca Segni Pulvirenti e Aldo Sari (1994), è adeguatamente descritta nel recente volume di Luciano Deriu (2000).

Bibliografia
V. Angius, "Alghero", in G. Casalis, Dizionario geografico storico-statistico-commerciale degli Stati di S.M. il Re di Sardegna, I, Torino, G. Maspero, 1833, pp. 77-126;
F. Segni Pulvirenti-A. Sari, Architettura tardogotica e d'influsso rinascimentale, collana "Storia dell'arte in Sardegna", Nuoro, Ilisso, 1994, p. 112;
L. Deriu, Alghero. La città antica. Immagini e percorsi, Sassari, Carlo Delfino, 2000, pp. 54-55, 93.

Come arrivare
Alghero si trova a circa 37 km da Sassari, lungo la SS 127 bis. La chiesa o oratorio del Rosario si trova nella parte nord del centro storico, lungo la via Maiorca e la via Duomo, a pochissima distanza dalla cattedrale di Santa Maria.