Logo Regione Autonoma della Sardegna
I BENI CULTURALI DELLA SARDEGNA
sardegnacultura  ›  luoghi della cultura  ›  musei  ›  provincia di olbia-tempio  ›  luras, collezione forteleoni

Luras, Collezione Forteleoni

Immagine non disponibile Immagine non disponibile
Informazioni
Indirizzo: via Umberto I 23, Luras
Telefono: 079 647547 - 079 660333
Ente titolare: Silverio Forteleoni
Orari: su appuntamento
Biglietto: ingresso gratuito
Sito internet: www.forteleoni.it
email: info@forteleoni.it

Il museo
La Collezione, formata da opere in sughero, è sistemata nell'abitazione degli ultimi trent'anni di vita di Tonino Forteleoni. Forteleoni, abilissimo artigiano, collaborò con l'ISOLA, partecipando a numerose mostre e biennali, ed insegnò nel laboratorio artistico-artigianale della sezione sugheriera dell'Istituto per l'Industria e l'Artigianato di Calangianus. Si distinse per aver introdotto delle tecniche che mutavano profondamente i metodi della lavorazione artistica del sughero: in particolare il bassorilievo e il mosaico. Lavorava il bassorilievo con semplici strumenti: una piccola lama affilatissima, una raspa e della carta vetrata (bassorilievo); applicava i tasselli del mosaico con della colla e con un martello. Tutto il resto era affidato alla sua eccezionale manualità e alla fantasia che lo portava a continue variazioni di stile, in una costante ed esasperata ricerca del particolare e delle infinite gradazioni di colore offerte dalle varie parti del sughero. Numerose le opere, in prevalenza di soggetto religioso: icone e quadri dalle ricche cornici rivestite di creta dorata, che utilizzano il bassorilievo, l'incisione ed il mosaico; maschere, piatti, sedie, specchi. Ma anche rivestimenti di cassapanche (particolarmente elaborato un frontale di gusto Liberty), testate di letti, armadi, tavoli. I pannelli esplicativi disposti fra le vetrine che accolgono i prodotti della cultura tradizionale, hanno il compito di facilitare la "lettura" dei reperti esposti fornendo al visitatore informazioni essenziali sugli argomenti cui attengono i materiali museali, traducendoli in linguaggio semplice e chiaro. Le riproduzioni fotografiche sistemate in corrispondenza dei vari oggetti hanno lo scopo di documentare per quanto possibile, tecniche e modalità di utilizzazione, nell'uso pratico degli oggetti esposti. Identici fini didattici ha il grande pannello dedicato alla tessitura tradizionale nei suoi diversi momenti ed alle operazioni preliminari di preparazione della materie prime utilizzate. Ai fini di una più agevole individuazione dei vari componenti del telaio rappresentato (telaio orizzontale) si è provveduto ad indicarli con numeri ed a fornire oltre al termine italiano, la denominazione locale. Sono presenti barriere architettoniche.

Perché è importante visitarlo
È importante perché si tratta forse della più grande e unica collezione al mondo realizzata su sughero. Inoltre, sono state esposte informazioni sulla sua vita, alcune opere, le tecniche utilizzate per crearle, i materiali usati ed altre indicazioni che aiutano a capire ed apprezzare meglio il lavoro dell’artista del sughero.

Servizi
Visite guidate, della durata di un'ora, esclusivamente su appuntamento. Visite di scolaresche a scopi didattici.
Patrimonio culturale della Sardegna