Logo Regione Autonoma della Sardegna
I BENI CULTURALI DELLA SARDEGNA
sardegnacultura  ›  luoghi della cultura  ›  musei  ›  provincia di olbia-tempio  ›  tempio pausania, museo storico delle macchine...

Tempio Pausania, Museo storico delle macchine del sughero

Immagine non disponibile Immagine non disponibile
Informazioni
Indirizzo: Stazione Sperimentale del Sughero, via Limbara 9, Tempio Pausania
Telefono: +39 079 672269 - 070 672200
Ente titolare: Stazione Sperimentale del Sughero
Orari: orario d'ufficio
Biglietto: ingresso gratuito

Il museo
È situato nel centro-convegni della Stazione Sperimentale del sughero, articolato su due livelli. L'esposizione consente un percorso storico attraverso la testimonianza dei macchinari per la lavorazione del sughero, a partire dai primi anni del '900. È articolata in 6 sezioni espositive: artistica, internazionale, contadina, industriale, sezione riservata ai lavori vincitori del concorso annuale per le scuole sarde, sezione di esempi forestali. Tutti i macchinari e utensili presenti nel museo, utilizzati in passato per la lavorazione del sughero, sono stati ripristinati nelle loro funzioni originarie da validi artigiani: affilatrice (mola), utilizzata per affilare gli arnesi da taglio (li farri), dei primi anni del Novecento; tavolo del quadrettaio (stabiglia), che consentiva il lavoro a quattro operai; sega a nastro (sarra a nastru) utilizzata per tagliare le plance di sughero, dei primi anni '40 del Novecento; fustelle per l'estrusione dei tappi cilindrici, del 1930 e primi anni '50 del Novecento; lisciatrice utilizzata per rendere lisce e omogenee le superfici dei tappi, della fine degli anni '40 del Novecento; depolverizzatori; intestatrice; timbratrici a caldo e a inchiostro utilizzate per apporre i marchi delle cantine vinicole cui erano destinati i tappi, dei primi anni '40 e primi anni '50 del Novecento; paraffinatici per lubrificare i tappi, dei primi anni '40 e primi anni '50 del Novecento; turacciolatrice o macchina per rastremare i tappi (macchinetta li conici), dei primi del Novecento; macchina per cucire utilizzata per confezionare i sacchi d'imballaggio dei tappi di sughero o dei quadretti, dei primi anni '30 del Novecento; macchina imbottigliatrice per vini spumanti; toupie (fresatrice) per la fabbricazione dei salvagente impiegati nelle imbarcazioni, dei primi anni '50 del Novecento; miscelatore di colle per l'agglomerazione dei granuli di sughero, dei primi anni '30 del Novecento.

Perché è importante visitarlo
Si espongono i macchinari del processo produttivo e un'ampia rassegna di manufatti esplicativi dell'attività industriale ed artigianale ed una raccolta di preziosi libri (dal 1896) sul sughero e sulle antiche attività di produzione ad esso collegati.
Patrimonio culturale della Sardegna