Immagine non disponibile

Cagliari, Collezione archeologica "Evan Gorga"

Informazioni utili
Indirizzo: Cittadella dei Musei, piazza Arsenale, 1 - 09214 Cagliari
tel. 070 6757602 - 070 6757609 - 070 6757 670 (biblioteca)
Ente titolare: Dipartimento di Scienze Archeologiche e Storico-Artistiche, Università degli Studi di Cagliari (CIMAS)
Gestione: Dipartimento di Scienze Archeologiche e Storico-Artistiche, Università degli Studi di Cagliari (CIMAS)
Orari: su prenotazione, sabato e domenica chiuso
Biglietto: ingresso libero
sito internet: in allestimento
e-mail: angioli@unica.it

Il museo
È situata nel quartiere di Castello, parte alta di Cagliari, entro le mura della città medievale.
Gli oggetti che formano la collezione sono principalmente manufatti in ceramica. Il percorso parte dai reperti datati III millennio a.C. sino ad altri del II secolo d.C.
La collezione, donata nel 1955 all'Università di Cagliari dal tenore Evangelista (Evan) Gennaro Goran, è costituita da 147 vasi di ceramica, dei quali tre di provenienza micenea ed attica, i restanti di produzione dell'Italia antica.
Sono presenti: vaso eneolitico della civiltà di Gaudo; vasi d'impasto etruschi e laziali (830-580 a.C.); buccheri (VII-VI sec. a.C.) e vasi etrusco-corinzi (700-590 a.C.); ceramiche sub-geometriche apule (350-270 a.C.); ceramiche acrome dell'Italia meridionale (550-300 a.C.); ceramica apula ed etrusca a figure rosse (350-300 a.C.); piatti con decorazione Dot Wreath Group (540-490 a.C.); ceramica di Gnathia (315-200 a.C.); ceramica sovradipinta campana (300-200 a.C.) ed etrusca (300 a.C.); vasi a vernice nera (300-50 a.C.) e forme simili acrome o a vernice rossa (300 a.C.); vasi a pareti sottili (30 a.C.-50 d.C.); vaso di ceramica comune romana (30-1 a.C.); sigillate di produzione sud gallica (50-100 d.C.) e africana (100-200 d.C.).

Perché è importante visitarlo
Interessante per completare il panorama offerto dal vicino Museo Archeologico Nazionale.

Servizi
Visita guidata su prenotazione.