Logo Regione Autonoma della Sardegna
I BENI CULTURALI DELLA SARDEGNA
sardegnacultura  ›  luoghi della cultura  ›  monumenti  ›  provincia di nuoro  ›  aritzo, neviere

Aritzo, neviere

Immagine non disponibile Immagine non disponibile
Come arrivare
Aritzo si trova al centro della Sardegna, ai piedi del Gennargentu e si raggiunge da Laconi lungo la SS 195.

Il contesto ambientale
Le neviere sono situate in località Funtana Cungiada a circa 1300 m tra felci e ginepri, non lontano dalla chiesa di Santa Maria della Neve, ricostruita intorno al 1925 su un edificio preesistente.

Descrizione
Le neviere o case della neve ("domos de su nie") sono pozzi circolari profondi parecchi metri e resi visibili all'esterno attraverso muretti a secco. Esse sono situate lungo i canaloni, dove la neve si depositava, permettendone la raccolta con secchi e cestini. Il prezioso carico veniva poi stivato nella neviera mediante dei pali e ricoperto con uno stato protettivo di paglia, felci e terra. Durante l'estate, blocchi di ghiaccio venivano trasportati nelle varie località isolane per le feste paesane dov'era prodotta "sa carapigna", una specie di sorbetto al limone precursore degli odierni gelati.
Dalla metà del Seicento il fisco spagnolo deteneva il monopolio della neve, imponendo tasse sull'attività che è durata fino all'impianto della prima fabbrica di ghiaccio di Cagliari alla fine dell'Ottocento.

Storia degli studi
Le neviere sono segnalate in studi su Aritzo o di taglio demoetnoantropologico.

Bibliografia
G. Paba, Guida di Aritzo e delle sue montagne, Cagliari, Si. Me., 1997, pp. 89-91.
Patrimonio culturale della Sardegna