Casa balilla di Sardara

Sardara, Casa del Balilla

Informazioni
Indirizzo: via Oristano, s.n.c. - 09030 Sardara

Il contesto ambientale
L'area comprende un nuraghe monotorre realizzato con filari regolari di blocchi di calcare, ubicato nel centro di Armungia, paese situato nel montuoso Gerrei, allo sbocco di una valle selvosa e rupestre, in posizione di dominio sul Flumendosa.

Descrizione
L'edificio è stato realizzato su progetto dell'architetto Salvatore Rattu, risalente al 1937, e svetta con la sua torre dai volumi netti e squadrati, che si affianca ad un corpo laterale su due piani, più lungo rispetto alla facciata principale. Questa ha un portico a due archi ed è sottolineata da aperture, oggi parzialmente chiuse. Si tratta quindi di una costruzione che ha linee semplici ed essenziali, oltre che efficaci e funzionali, secondo i principi dell'architettura del Razionalismo.
Sul retro è visibile un ampio spazio, un tempo riservato agli esercizi ginnici dei giovani fascisti.
Dopo la seconda guerra mondiale divenne successivamente scuola media, archivio e deposito comunale, per versare oggi in stato di deplorevole semiabbandono.

Servizi
Non sono presenti servizi.

Storia degli studi
Una rassegna degli studi si trova nella bibliografia relativa alla scheda nel volume della "Storia dell'arte in Sardegna" sull'architettura otto-novecentesca (2001).

Bibliografia
"Casa del Balilla a Sardara", in L'architettura italiana, 1938, 4, p. 136;
F. Masala, Architettura dall'Unità d'Italia alla fine del '900, collana "Storia dell'arte in Sardegna", Nuoro, Ilisso, 2001, sch. 74.

Come arrivare
Si lascia la SS 131 svoltando per la SP 62 e dopo un km si arriva al paese di Sardara.