Gonnostramatza, Museo Turcus e Morus

Gonnostramatza, Museo "Turcus e Morus"

Tipologia: Storia

Informazioni
Indirizzo: piazza San Michele Arcangelo, 5 - 09093 Gonnostramatza
Tel. +39 0783 92587
Cell. +39 347 6008108 - +39 347 7299298
Ente titolare: Comune di Gonnostramatza
Ente gestore: Società Cooperativa Serzela a.r.l.
Orari:
Ottobre-Giugno
MA-VE 09:00-13:00
SA-DO 09:00-13:00 e 16:00-19:00
Luglio-Settembre
MA-GI 16:00-19:00
VE-DO 10:00-13:00 e 16:00-19:00
Aperto anche i giorni festivi, prenotazione richiesta per comitive e visite guidate.
Biglietto:
Intero - euro 3,00 - adulti
Ridotto - euro 2,00 - adulti oltre 60 anni, gruppi oltre 10 persone
E-mail: info@turcusemorus.it
Sito web: www.turcusemorus.it
Facebook: www.facebook.com/museoturcusemorus
Twitter: twitter.com/turcusemorus

Il museo
Il Museo è allestito nel centro del paese nel vecchio Monte Granatico, restaurato conservando tutti gli elementi originali.
Sono documentate le incursioni barbaresche, appunto di Turchi e Mori, attraverso l'illustrazione di avvenimenti, personaggi storici, leggende, scene di battaglia che caratterizzarono un periodo lungo e cruento della storia della Sardegna.
Memoria storica di questi avvenimenti si trova in una lapide, custodita nella vicina chiesa campestre di San Paolo, da cui si apprende della distruzione, da parte saracena, del vicino paese di Uras nel 1515.
Il museo è unico nel suo genere. I contenuti possono essere apprezzati attraverso pannelli didattici, che indicano anche i percorsi delle scorribande islamiche, plastici di torri, modelli umani realizzati con maestria da artisti-artigiani in dimensione reale, collezioni di armi islamiche spagnole e sarde usate per undici secoli dall'VIII al XVIII secolo.

Perché è importante visitarlo
La visita guidata permette di apprezzare il confronto fra due culture, due mondi, due religioni che si scontrano e talvolta si incontrano.

Servizi
Visite guidate (comprese nel prezzo del biglietto, anche in Inglese, Tedesco, Francese e Spagnolo), laboratori didattico-educativi, accessibilità fisica facilitata per visitatori con esigenze specifiche, bookshop.
Il museo organizza escursioni nel territorio, ed è in rete con altri musei e parchi archeologici che aderiscono al "Consorzio Sa Corona Arrubia".