Logo Regione Autonoma della Sardegna
I BENI CULTURALI DELLA SARDEGNA
sardegnacultura  ›  grandi eventi  ›  settimana santa  ›  santu lussurgiu

Settimana Santa di Santu Lussurgiu

La processione della Settimana Santa di Santu Lussurgiu
La Settimana Santa
Con la Domenica delle Palme inizia la Settimana Santa. L'ascolto del canto del Miserere, la crocifissione e la liberazione del corpo di Cristo dalla croce, sono i momenti più suggestivi e coinvolgenti della Settimana Santa lussurgese.
La processione della Settimana Santa di Santu Lussurgiu
I riti della Settimana Santa
I riti della Settimana Santa di Santu Lussurgiu sono organizzati dalle quattro confraternite del paese: la confraternita del Rosario, la confraternita di Santa Croce, la confraternita del Carmine e la confraternita dell'Addolorata.
Galleria fotografica
  • La deposizione del Cristo morto
  • La deposizione del Cristo
  • La deposizione del Cristo
  • Uno scorcio del banchetto votivo
  • Uno scorcio del banchetto votivo
Storia dell'evento
Le celebrazioni della Settimana Santa in Sardegna traggono la loro origine principalmente dai riti tradizionali portati nell’isola dalla cultura spagnola e risalenti al Seicento: in molti centri dell’isola, infatti, le liturgie della rappresentazione della passione e morte del Cristo vengono ancora celebrate con antichi cerimoniali di ascendenza medievale, mediati dalla tradizione iberica.
Contatti
Comune di Santu Lussurgiu
viale Azuni, Santu Lussurgiu
tel. 0783 55191
sito internet: www.comunesantulussurgiu.it

Confraternita del Rosario
via Santa Maria c/o chiesa di Santa Maria degli Angeli, Santu Lussurgiu
tel. 349 7914067

Confraternita di Santa Croce
via Santa Croce c/o chiesa di Santa Croce, Santu Lussurgiu
tel. 349 7914067 (Confraternita del Rosario)

Confraternita della Madonna del Carmine
piazza del Carmine c/o chiesa del Carmine, Santu Lussurgiu
tel. 349 7914067 (Confraternita del Rosario)

Confraternita dell’Addolorata
via San Pietro c/o chiesa di San Pietro, Santu Lussurgiu
tel. 349 7914067 (Confraternita del Rosario)
Patrimonio culturale della Sardegna