Logo Regione Autonoma della Sardegna
I BENI CULTURALI DELLA SARDEGNA
sardegnacultura  ›  grandi eventi  ›  carnevale  ›  sarule

Carnevale di Sarule

Sos Gattos, le maschere tradizionali del Carnevale di Sarule
Sarule e la sua storia
Il territorio di Sarule fu abitato dall'età preistorica. In epoca giudicale il villaggio fece parte del giudicato di Lugodoro e fu capoluogo di curatoria; sotto la dominazione spagnola fece parte del marchesato di Orani.
Sos Gattos, le maschere tradizionali del Carnevale di Sarule
Le maschere tradizionali
La maschera principale del carnevale di Sarule è "sa Maschera a Gattu", che porta "duos oddes", le due gonne del costume tradizionale indossate al rovescio per nascondere i ricami e garantire l'anonimato, una copertina bianca sulla testa come simbolo della nascita, un velo nero davanti al viso come emblema della morte, e una fascia rossa intorno al capo per simboleggiare il matrimonio.
Storia dell'evento
Con la scelta degli indumenti usati, "sa Maschera a Gattu" perpetua simbolicamente riti agrari di morte e rinascita della natura diffusi nel mondo antico mediterraneo, tra questi i rituali dionisiaci.
Contatti
Comune di Sarule
via San Michele, 1
tel. 0784 76258
sito internet: www.comunesarule.it

Associazione Maschera a Gattu e Maimone
c/o Gonaria Pira - via S. Soro 1, Sarule
tel. 0784 76315 76450 76124 76182 76352

Associazione Pro Loco
via San Bernardino, Sarule
tel. 340 7276069
Patrimonio culturale della Sardegna