pagliacci - unità 10

Giogu a musca tzega, surda e topa

(Berritedu e Pirimpillo, con gli occhi bendati e le orecchie tappate, vanno e vengono da una parte all'altra della scena cercandosi)
Berriteddu Bah! Pirimpillu non ch'est!
Pirimpillo Ma... dov'è Berriteddu? Mi ha proposto di giocare a mosca cieca, sorda e zoppa e poi non viene!
Berriteddu Ma Pirimpillu u'est? Li apo nadu chi oje podiamus fàghere su giocu a musca tzega, surda e topa e non ch'est!
Pirimpillo Sono in pensiero... Berriteddu non si vede... come mai?
Berriteddu Ite pistichinzu chi apo! Proite no est innoghe Pirimpillu? Abbisumeu chi cussu binu l'at fatu male abberu!
(alla fine si scontrano e si battono la testa; perdono cappello e berritta e rimangono storditi)
Pirimpillo Ahi!
Berriteddu Ohi!
Pirimpillo Ah! Sei tu? E dov'eri?
Berriteddu Ah! Tue ses? T'apo chircadu...
Pirimpillo Ohi la mia povera testa! (se la tocca)
Berriteddu Ohi su biaconcu meu! (se lo tocca)
Pirimpillo La medicina la conosco io: si batte forte sul bernoccolo, così non si gonfia.
(Pirimpillo esce, porta un martello e lo batte sul bernoccolo di Berriteddu)
Berriteddu Ohi, ohi! (si tocca la testa)
Ma... custa meighina faghet bene a tie puru... (Berriteddu batte il martello sul bernoccolo di Pirimpillo)
Pirimpillo Ohi, ohi! (si tocca la testa) Però... ora sto meglio e... sono anche più sveglio, più intelligente!
Berritteddu Piús abbistu? Mah! Podet èssere!
(si sente la musica del Trallallero)
Berriteddu A sa muda! Est su pífaru de sos buratinos!
Pirimpillo Oggi Lughia gioca con una farfalla che lei ha fatto col fiocco di Mussi. Questo arriva seccato, vede la farfalla e riconosce il suo fiocco, si bisticcia con Lughia e se ne va via adirato.
Berritteddu Ajó, Pirimpí! Andamus a su teatrinu!

 

Valid XHTML 1.0 Strict