Logo Regione Autonoma della Sardegna
I BENI CULTURALI DELLA SARDEGNA
sardegnacultura  ›  argomenti  ›  cartografia  ›  xix secolo

XIX secolo

 
info
Particolare di una carta della città di Cagliari della metà del XIX secolo
Particolare di una carta della città di Cagliari della metà del XIX secolo
La cartografia della Sardegna dal 1800 al 1900Nei primi decenni dell'Ottocento anche in Sardegna, terra rimasta ai margini dell'esperienza culturale illuministica e delle vicende politiche dell'Italia napoleonica, si manifesta un forte interesse a conoscere il proprio territorio.
Isola di Sardegna, 1802Isola di Sardegna, 1802
Il titolo è al centro del disegno. La carta della Sardegna occupa soltanto la metà destra del foglio. A sinistra è posto infatti un altro disegno dal titolo "Descrizione Delle Bocche di Bonifacio o sia passaggio tra le due Isole della Sardegna, e Corsica, e le osservazioni per l'ancoraggio della Maddalena"
Nuova Carta dell'Italia, 1802Nuova Carta dell'Italia, 1802
In questa tavola, facente parte di una carta generale dell'Italia realizzata da Giovanni Antonio Rizzi Zannoni, sono rappresentati i territori dell'Italia settentrionale, la Corsica e la parte settentrionale della Sardegna. Si tratta probabilmente della carta d'Italia pubblicata nel 1802 presso l'editore Molini.
Nuova Carta dell'Italia, 1802Nuova Carta dell'Italia, 1802
In questo foglio è rappresentata la Sardegna, ad esclusione della estremità Nord, compresa nel foglio superiore della carta. In basso a sinistra sono fornite otto scale grafiche, collocate all'interno di un cartiglio decorato con nastri e motivi vegetali tra i quali sono inseriti anche vari strumenti utilizzati dal cartografo.
Pianta delle Bocche di Bonifacio, 30 Gennaio 1812Pianta delle Bocche di Bonifacio, 30 Gennaio 1812
La carta era dedicata "A. S.E. Il Sig.or Cav.er Rossi Consigliere nel Supremo Consiglio della Sagra Religione de SS. Maurizio e Lazzaro, Reggente le R.e Segreterie di Stato, e di Guerra, e del Gran Magistero. Dal suo U.mo Omo Servitore Ossequiosissimo Giusep.e Albini".
Bocche di Bonifacio, primi decenni del XIX secoloBocche di Bonifacio, primi decenni del XIX secolo
In alto sulla destra è disegnata un veduta delle Bocche di Bonifacio. Al centro sta il titolo, seguito da una "Descrizione delle bocche di Bonifacio ossia passaggio tra le due Isole della Sardegna e Corsica e le osservazioni per l'ancoraggio della Maddalena".
Carte des Bouches de Bonifacio, 1823Carte des Bouches de Bonifacio, 1823
La carta è il frutto dei rilevamenti effettuati per conto del Ministero della Marina Francese da un gruppo di esperti durante una campagna di indagini e rilievi condotta tra il 1821 e il 1822. Il gruppo di carte realizzato dal capitano Hell e dai suoi collaboratori ha per oggetto le coste settentrionali della Sardegna.
Ports situés dans les Bouches de Bonifacio, 1823Ports situés dans les Bouches de Bonifacio, 1823
La carta, nella quale sono rappresentati i litorali di Porto Liscia, Porto Puzzo e Porto Pollo sulle Bocche di Bonifacio, è disegnata da M.r A.é Mathieu, luogotenente di vascello, e incisa da Ambroise Tardieu. Un avertissement posto in basso a sinistra rimanda alla carta generale delle Bocche.
Porto Palma dans les Îles de la Madelaine, 1823Porto Palma dans les Îles de la Madelaine, 1823
Il disegno di Porto Palma è inserito nella parte superiore del foglio. Nella parte inferiore si trova il "Plan de la Rade dAgincourt dans les Îles de la Madelaine en Sardaigne Levé en 1822 Par M.r Hell Capitaine de Frégate secondé par MM. T. Deloffre et A.e Mathieu Lieutenans de Vau".
Plan de la Rade d'Arsachena, 1824Plan de la Rade d'Arsachena, 1824
La tavola è disegnata da A. Matieu, incisa da Ambroise Tardieu e scritta da Besançon. Essa presenta una semiologia identica alle altre già viste dello stesso autore. Sul lato sinistro del foglio, in un riquadro più piccolo è inserito il Plan de Longo Sardo.
Corsica and Sardinia, 1829-37Corsica and Sardinia, 1829-37
La Society for the diffusion of useful knowledge (SDUK) operò a Londra tra il 1829 e il 1876 circa. Negli anni 1829-43 realizzò circa 200 carte geografiche che vennero poi pubblicate da Baldwin e Cradock tra il 1829-37. Questa carta è stata pubblicata presso il Cradoch, come è dichiarato sulla carta stessa.
1-10 di 31
Patrimonio culturale della Sardegna